-

Club 3 n. 10 ottobre 2003 - Home Page

 


cerca
nel sito

 

Scrivici
scrivici!

-

-

-

-

-

stampa o salva la pagina per leggere con più comodo

NOI INSIEME

Cascina Bastia:
cercasi insegnanti in pensione

   

Servono per la nuova sede regionale lombarda di Italia Nostra

Dallo scorso luglio il Parco di Monza ospita a Cascina Bastia una nuova, importante sede del mondo del volontariato: è quella regionale lombarda di Italia Nostra, il prestigioso sodalizio nazionale che ha fatto della tutela del patrimonio ambientale, paesaggistico e culturale la sua ragion d’essere.

Ma perché la nuova sede esprima in pieno tutte le potenzialità dell’associazione sarebbe molto importante disporre di ulteriori risorse umane, vale a dire di altri volontari pronti a dedicare un poco del loro tempo alle sue attività. «Sarebbero ottimi – dice la presidente, professoressa Emma Corselli – degli insegnanti in pensione che potrebbero valorizzare ulteriormente le loro conoscenze culturali e trovare nuovi stimoli di ricerca».

Sì, perché la sede regionale di Italia Nostra svolge un’importante funzione, che il suo presidente definisce sinteticamente info-point culturale. Infatti, il Comune di Monza ha deciso di trasformare la Cascina nel principale centro di accoglienza e informazioni per i visitatori del parco e questo compito viene gestito proprio da Italia Nostra, che fornisce per tutta la settimana un servizio di informazioni sul parco, sulla città e sull’intera Lombardia e non circoscritto a notizie di tipo semplicemente turistico ma estese all’ambito ambientale, culturale e storico. Tramite la Federparchi regionale, Italia Nostra promuove la conoscenza dei dodici parchi nazionali lombardi nelle scuole della Brianza.

Unitamente ai carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale a partire da questo mese vengono organizzate conferenze e corsi per la conservazione e gestione di oggetti d’arte sacra nelle chiese. Per quanto riguarda specificatamente il Parco di Monza, la professoressa Corselli guarda con estrema attenzione alle visite compiute dalle scolaresche, per le quali sono stati preparati tre tipi specifici di percorsi: storico, artistico e naturalistico, perché il grande polmone verde monzese consente di soddisfare queste esigenze. Del resto la stessa Cascina Bastia è già di per sé un notevole monumento: nata probabilmente come scuderia, realizzata tra il 1805 e il 1825, dall’architetto Canonica, conserva nelle sue strutture tutto il fascino degli edifici d’epoca.

Giusto per dare un ulteriore tocco retrò, per visitare il parco in modo originale vi è poi la possibilità di usare delle carrozze, a disposizione gratuitamente durante la settimana e a una cifra popolare la domenica, quando il numero dei visitatori aumenta. Altro importante dettaglio: nella sede regionale lombarda di Italia Nostra viene ospitato il Museo dei beni culturali e architettonici della Lombardia: «Abbiamo già qui spesso studenti universitari e tesisti al lavoro e questo ci fa moltissimo piacere», conclude la professoressa Corselli, che si è impegnata in modo totale nel lavoro a Cascina Bastia: a suggerirlo è la sua militanza trentennale nella associazione e la sua formazione di geologa. E una geologa che operi in un sodalizio ambientalista è davvero il massimo che c’è. Così come il fatto che la sede regionale scaturisce da un accordo tra il Comune di Monza e Italia Nostra: un legame che promette di fornire eccellenti risultati.

Consiglio regionale lombardo di Italia Nostra - Sede di Cascina BastiaViale Cavriga, Parco di Monza, 20052 Monza (Mi) ( 347.85.05.994