Famiglia Oggi.

Logo San Paolo.
Sommario.

Numeri precedenti.        

Cerca nel sito.       

n. 7/8 LUGLIO-AGOSTO 2007

Sommario

EDITORIALE
Accompagnare i figli senza sostituirsi a loro
la DIREZIONE

SERVIZI
Come cambia l’università italiana
GIUSEPPE BERTAGNA

Orientamento: i nuovi percorsi
MARIAGIOVANNA SAMI

Imparare a sognare il figlio
LAURA FORMENTI

Il contenitore del malessere giovanile
ARISTIDE TRONCONI

Geni persi per l’umanità
ANDREA CAMMELLI

La distanza tra ideale e reale
LUIGI LORENZETTI

DOSSIER
I sistemi universitari europei
ELENA MADDALENA

RUBRICHE
SOCIETÀ & FAMIGLIA
La fatica di avere vent’anni
BEPPE DEL COLLE

MASS MEDIA & FAMIGLIA
Una bussola nel mare delle opzioni
ROSANNA PRECCHIA

Manuale per genitori adottivi
ORSOLA VETRI (a cura di)

MATERIALI & APPUNTI
Lavoro e famiglia: quale ri-conciliazione?
LORENZA REBUZZINI

Gli strumenti per scegliere gli studi
PAOLA SPOTORNO

CONSULENZA GENITORIALE
Ma tu quanti "open day" hai fatto?
EMANUELA CONFALONIERI

POLITICHE FAMILIARI
Gli svantaggi economici della famiglia
COMITATO PER LA FAMIGLIA

LA FAMIGLIA NEL MONDO
Calo di divorzi negli Stati Uniti
STEFANO STIMAMIGLIO

IL CISF INFORMA
Convivenze all’italiana

LIBRI & RIVISTE

EDITORIALE

Accompagnare i figli
senza sostituirsi a loro

La Direzione
   

Una famiglia troppo presente può sottrarre gli spazi necessari di autonomia, di responsabilità e decisionalità, a cominciare dal momento delle scelte e dell’orientamento.
  

Viene in mente l’apologo di Arthur Schopenhauer (Parerga e Paralipomena) sul comportamento di una compagnia di porcospini, in una fredda giornata d’inverno, nel leggere i contributi di questa monografia, che guarda al mondo degli universitari e delle loro famiglie. Si strinsero vicini, i porcospini <<per proteggersi, col calore reciproco, dal rimanere assiderati. Ben presto, però, sentirono le spine reciproche; il dolore li costrinse ad allontanarsi di nuovo l’uno dall’altro>>. Ma quando il bisogno di scaldarsi, più tardi, li portò di nuovo a stare insieme, <<si ripeté quell’altro malanno; di modo che venivano sballottati avanti e indietro tra due mali, finché non ebbero trovato una moderata distanza reciproca, che rappresentava per loro la migliore posizione>>.

È forse questo l’insegnamento che mamme e papà alle prese con la scelta universitaria dei figli o con le varie tappe del percorso accademico dovrebbero raccogliere. È necessaria, infatti, una vicinanza non troppo vicina, un accompagnamento non troppo pressante, perché, come scrive Laura Formenti in queste pagine, "accompagnare" è parola dai mille significati, <<che esprime reciprocità, condivisione, presenza emotiva, attenzione, dialogo... Sostituirsi è la tentazione più grande per chi educa. Fare le cose al posto dell’altro. Proteggerlo, risparmiargli la fatica, il disagio>>.

Una famiglia troppo presente può sottrarre gli spazi necessari di autonomia, di responsabilità e decisionalità, a cominciare dal momento delle decisioni e dell’orientamento, passo che si rivela decisivo per evitare la dispersione, l’abbandono, i cambi di facoltà, l’allungamento dei tempi, tendenze non poco significative nella realtà italiana.

Sostenere una scelta poco informata, poco ponderata o fatta da altri (non importa se intervenuti per seguire gusti e sogni propri oppure per riempire un vuoto di idee) si dimostra, alla lunga, difficile anche se, come spiega Mariagiovanna Sami, oggi le correzioni di percorso sono facilitate da un’organizzazione universitaria più flessibile e aperta ad altri poli e anche altri Paesi.

Altrettanto difficili per i giovani sono la sensazione di non essere all’altezza e di tradire le aspettative dei genitori e anche la paura che spinge a sottrarsi al dialogo. È soprattutto negli incagliamenti di percorso che la famiglia può rivelarsi risorsa o "labirinto buio". Ma per incamminarsi nella prima direzione occorre saper accettare, da studenti, ma anche da genitori, una fatica, una difficoltà e anche un errore. Che può diventare occasione di apprendimento e di crescita per tutti.

La direzione








 

Your browser doesn't support java1.1 or java is not enabled!

 


Famiglia Oggi n. 7/8 luglio-agosto 2006 - Home Page