Famiglia Oggi.

Logo San Paolo.
Sommario.

Numeri precedenti.        

Cerca nel sito.       

n. 12 DICEMBRE 2007

Sommario

EDITORIALE
Un bisogno nel cuore dell’uomo da secoli
la DIREZIONE

SERVIZI
La lode come riconoscimento
CARMELO VIGNA

Portare l’amato nella «cella del vino»
MARIATERESA ZATTONI E GILBERTO GILLINI

Per osservare gli aspetti positivi della vita
ROSA ANGELA FABIO

A che punto siamo con la motivazione?
OLGA LIVERTA SEMPIO

Essere capaci di vedere le potenzialità
MARIA CRISTINA BOMBELLI

Nel racconto della Bibbia
P. GIULIO MICHELINI

DOSSIER
Una nuova dipendenza: il "workaholism"
GIOACCHINO LAVANCO E ANNA MILIO

RUBRICHE
SOCIETÀ & FAMIGLIA
Apprezzare con autenticità
BEPPE DEL COLLE

MASS MEDIA & FAMIGLIA
C’era una volta... l’incanto della fiaba
MICHELA GELATI

Pudore e rispetto per le donne afghane
ORSOLA VETRI (a cura di)

MATERIALI & APPUNTI
Lavoro: le donne più felici degli uomini
ACCOR SERVICES (a cura di)

CONSULENZA GENITORIALE
Magna cum laude
ARISTIDE TRONCONI

POLITICHE FAMILIARI
La riforma dei consultori
DANIELE NARDI

LA FAMIGLIA NEL MONDO
La minaccia dell’obesità infantile
SIMONE BRUNO

IL CISF INFORMA
Ancora sul "Decimo rapporto Cisf"

LIBRI & RIVISTE

EDITORIALE

Un bisogno nel cuore dell’uomo
da secoli

La Direzione
   

Anche nell’adolescenza e nell’età adulta essere lodati e ricevere apprezzamento per il proprio impegno aiuta a crescere e a mantenere relazioni mature e soddisfacenti.
  

Se si volesse considerare le valutazioni che scrittori e pensatori del passato hanno fatto sul tema della lode ci si imbatterebbe in giudizi dal tono spesso moralistico. Socrate metteva in guardia da coloro «che apprezzano le tue parole e azioni», e invitava a dar credito a «coloro che gentilmente criticano le tue colpe», mentre qualche secolo più tardi Seneca suggeriva: «Puoi giudicare il carattere di ogni uomo osservando come riceve una lode». Ancor più amari e sarcastici, molto più tardi, si sarebbero rivelati tanti, come Mark Twain («Siamo sempre più ansiosi di distinguerci per i talenti che non possediamo, che di essere lodati per i quindici che abbiamo») o W. Somerset Maugham («La gente chiede una critica, ma in realtà vuole solo una lode»).

Ben diversa si rivela, d’altro canto, la riflessione della psicologia moderna che intorno alla lode nell’accezione di "riconoscimento" ha costruito teorie di cui si rende conto in questa monografia, un approfondimento che declina il tema nei diversi ambiti di vita in cui la lode si rivela foriera di buone relazioni.

«Quando noi lodiamo qualcuno o qualcosa», ci ricorda Carmelo Vigna nel suo articolo fondativo, «esercitiamo in realtà un atto di "riconoscimento" che ci induce a gioire, e anche a rendere manifesta la nostra gioia a qualcuno. Lodare dunque è propriamente dire il bene che viene a noi e che è per noi». E gli fanno eco Mariateresa Zattoni e Gilberto Gillini dimostrando, attraverso le testimonianze di alcuni coniugi, come senza la lode la coppia non possa vivere, perché le manca ossigeno, «il serbatoio emozionale» rimane vuoto e le difficoltà relazionali diventano insormontabili.

Tutto questo è ancor più vero, spiegano gli approfondimenti che seguono, quando si parla di bambini e di figli. La lode del genitore aiuta sia a conoscere che ad amare. «Trasmette gioia, calore e fiducia», ci dice Rosa Angela Fabio che scrive : «Il genitore che è felice dei progressi del suo bambino, nel dirgli che è stato in gamba trasmette la commozione e la meraviglia per i suoi progressi, trasmette energia e lo aiuta a costruire il senso dell’esistere».

Ma anche nell’adolescenza e nell’età adulta ricevere apprezzamento per il proprio impegno aiuta a crescere e a mantenere relazioni mature e soddisfacenti. Lo spiegano compiutamente i preziosi contributi di Olga Liverta Sempio e Maria Cristina Bombelli, dedicati al mondo della scuola e a quello del lavoro, due ambiti in cui la lode legata alla valutazione, quando è attenta all’impegno, aiuta la motivazione e il benessere di studenti e lavoratori.

Del resto, come illustra padre Giulio Michelini, che il bisogno di lodare e di essere lodati sia abbarbicato profondamente nel cuore dell’uomo era già stato raccontato dalla Bibbia secoli fa.

La direzione








 

Your browser doesn't support java1.1 or java is not enabled!

 


Famiglia Oggi n. 12 dicembre 2007 - Home Page