Periodici San Paolo - Home page

EDITORIALE

Sesso, sessualità, sessuologia

La Direzione
   

   Famiglia Oggi n. 12 dicembre 2000 - Home Page Famiglia, scuola, società devono favorire la conoscenza dell’essere umano in tutte le sue prerogative. Solo così figli, allievi, cittadini cresceranno consapevoli e forti.

Si è allargato il campo del sapere attorno a tutto ciò che, a partire dall’attrazione sessuale, giunge alla relazione umana con le peculiarità e le caratteristiche che distinguono il maschile dal femminile.

Ai tempi di Internet, diventa doveroso ritornare sull’argomento poiché si parla sempre più spesso di sesso virtuale, e, conoscendo la passione dei giovani per le nuove tecnologie, non si possono ignorare i rischi cui vanno incontro.

L’attuale cultura sociale è dominata dai mass media e grande è il loro potere sulla pubblica opinione. I media devono costruire un mondo capace di attrarre l’utente fornendogli un messaggio accattivante. Essi parlano adattandosi alle potenzialità espressive della voce, dell’immagine, del testo. E così, anche in amore, fa notizia soltanto l’eccesso: dedizione-brutalità, rinuncia-abuso, anticoncezionali-figlio a ogni costo.

Ma i genitori, nel procedere quotidiano della vita familiare e nei diversi modi di relazionarsi tra di loro, possono contrastare quel potere perché mediano modelli e trasmettono ai figli un codice di comportamento sessuale. Quindi è importante che madri e padri siano consapevoli di questo processo; pur chiedendo alla scuola un forte contributo educativo, non possono escludere o eludere la propria responsabilità formativa.

Anzi, tutte le agenzie educative: famiglia, scuola e società devono favorire la crescita di figli, allievi e cittadini sicuri di sé, maturi e forti.

È necessario, però, l’ampliamento delle conoscenze in questa materia. A ciò presiede una scienza relativamente giovane (la sessuologia), visto che risalgono al Rinascimento le prime tracce di inserti scientifici che descrivono i fatti sessuali.

In questi ultimi quarant’anni la sessuologia ha fatto passi da gigante sia sul fronte biologico – e quindi lo studio della comparsa del fenomeno sessuale negli esseri viventi, la riproduzione, la caratterizzazione dei sessi – che su quello psicologico: sentimenti, affetti, emozioni che precedono, accompagnano e seguono i rapporti fra i sessi, studiando l’essere umano nella sua normalità e lasciando ad altri saperi l’approfondimento delle patologie e delle perversioni.

La sessualità è un valore della vita relazionale. Quanto si muove nella sua area dovrebbe sfociare nell’amore, vero motore della vita umana, della storia dei popoli; unico habitat in cui giungono a maturazione figli, progetti, storie di vita. Senza l’amore, anche l’esercizio della sessualità resterebbe deprivato, quasi un "aborto" di relazione.

LA DIREZIONE

   Famiglia Oggi n. 12 dicembre 2000 - Home Page