Famiglia Oggi - Home Page
 

SOMMARIO

Famiglia Oggi n. 2 febbraio 1997 - Home Page

LE POLITICHE DI SOSTEGNO FAMILIARE
di Chiara Saraceno

L'analisi prende in considerazione il modo in cui nel corso del tempo in Italia il costo dei figli è stato riconosciuto a livello istituzionale, nelle politiche fiscali e sociali.
Il costo economico dei figli viene normalmente
riconosciuto sotto forma di denaro speso
(per lo più interpretato come costo per il padre)
e sotto forma del guadagno che la loro presenza
comporta (per lo più inteso come costo perla madre).
È il secondo costo ad essere riconosciuto per primo come indennità di maternità, sia pure limitatamente ad alcune
categorie di donne lavoratrici. Mentre in passato l'attenzione
era maggiormente focalizzata su quanto i genitori dovevano spendere per i figli, oggi l'attenzione sembra spostarsi
su quanto tempo le madri devono utilizzare per crescere
i figli, e su come ciò limita le prospettive di guadagno futuro. Questo cambiamento non elimina l'asimmetria di genere
nelle responsabilità di accudimento dei figli ma sembra
ridurre il loro costo al tempo che le madri debbono
investire nella loro cura.
Quasi che i figli non consumassero altro che lavoro familiare.

EVOLUZIONE DEL COSTO DEI FIGLI
di Carlo Filippucci, Ignazio Drudi, Antonio Zacchia Rondinini

L'individuazione di una misura per valutare il costo che una famiglia italiana deve realmente sostenere per il mantenimento di
un figlio è materia controversa. In questo lavoro si è utilizzato
un metodo fondato sulla definizione della
"Scala di equivalenza".
Essa si basa sul confronto tra la spesa complessiva realmente sostenuta da un nucleo familiare senza figli e la spesa teorica che quella famiglia dovrebbe sostenere, per mantenere inalterato il proprio livello di benessere, se avesse un figlio. Risulta confermato che la famiglia con figli vive uno svantaggio economico che aumenta, seppure in modo non proporzionale, con il numero dei figli. Inoltre, nella crescita totale per la spesa l'incidenza del costo dei figli diviene meno rilevante dal punto di vista economico. Gli anni'90 sembrano tuttavia introdurre una rottura significativa che inverte, peggiorandole, le conseguenze economiche dell'avere figli.

GENITORI E FIGLI CRESCONO INSIEME
di Paola Emma Tosi

La relazione genitori-figli è l'esperienza più complessa della
vita perché coinvolge dimensioni di coppia, individuali e intergenerazionali. La "trama principale" di questa relazione
è la qualità dell'accudimento del bambino e la
consapevolezza del legame tra la modalità di cura
e la sicurezza e la fiducia del bambino verso le altre relazioni, consapevolezza che porta all'adulto diverse sensazioni
tra le quali la paura di sbagliare, il dubbio di non essere
adeguati e, soprattutto, la speranza di essere importanti per loro.

IL FUTURO DELLA PATERNITÁ
di Fulvio Scaparro

Responsabilità è concetto chiave nella trasformazione in corso,
in tema di paternità.
Oggi si avverte maggiore sensibilità, rispetto al passato,
nei confronti della doppia responsabilità di educare i figli ed educarsi riscoprendo qualità, capacità, visioni del mondo appartenenti all'infanzia e spesso dimenticate.
La vicinanza dei padri ai figli li aiuterà a ricordare la complessità delle esperienze infantili, talora ridotte a rigide chiavi di lettura.

IL "PREZZO" DELL'ADOZIONE
di Donata Nova Micucci e Mario Tortello

Diventare genitori di un figlio non procreato è scelta che ha
come presupposto la libertà e come componente il rischio.
Tra i costi dell'adozione vengono richiamati, di norma, la rielaborazione del lutto da parte di una coppia sterile e i
problemi derivanti dall'incontro con una creatura che ha
sofferto l'abbandono.
Inoltre non bisogna dimenticare che i bambini in difficoltà rischiano di pagare un alto costo quando le loro capacità d'espressione vengono lese.

PROMUOVERE IL BAMBINO
di Isabella Poli

L'esame del contesto socioculturale nel quale cresce
il bambino rivela una società in movimento,
caratterizzata da profonde trasformazioni.
La famiglia, la scuola, la città, i media, la politica
non sempre collaborano alla reale tutela e promozione
dei diritti del bambino, così come sono previsti
dalla Convenzione Onu del 1989.
É necessario promuovere politiche dell'infanzia che creino davvero i presupposti di una vera cultura dell'infanzia.

Famiglia Oggi - Home Page
Periodici San Paolo - Home Page
Famiglia Oggi n. 2 febbraio 1997 - Home Page