Periodici San Paolo - Home page

EDITORIALE

Perdonarsi per ricominciare

La Direzione
   

   Famiglia Oggi n. 12 dicembre 1999 - Home Page Ritornare alla "terra" come culla della vita e simbolo del nutrimento esige un cambiamento di rotta per garantire a tutti il necessario per sfamarsi, istruirsi e crescere.

Gli intellettuali del Settecento guardavano al Giubileo con diffidenza, indifferenza e ironia. Oggi, quegli atteggiamenti sembrano scomparsi, ma è rimasto, in molti, il fastidio legato all’imponenza della macchina organizzativa che, come sempre, va a scapito della celebrazione religiosa. Infatti, il business appare sfacciatamente in tutto il suo "splendore", affascina, soggioga, seduce e abbandona. Gli affari, camuffati e spesso nascosti sotto la coltre di una devozione sbagliata, ma efficace, sono diventati la misura del successo o dell’insuccesso giubilare.

Noi vogliamo andare contro corrente e richiamare i nostri lettori al senso vero dell’Anno santo, ossia, l’anno della giustizia fra i popoli e della pace fra le nazioni; del condono del debito pubblico ai Paesi poveri e della solidarietà fra i vicini; della conversione del cuore di coloro che gestiscono il potere forte e di coloro che subiscono ingiustizie per timore di contrastare i potenti; della distribuzione equa delle risorse e del rispetto della natura perché dono da salvaguardare per i posteri.

Il biblico (Levitico 25) ritornare alla "terra" come culla della vita e come simbolo del nutrimento per tutti esige un movimento dell’essere verso traguardi sconosciuti ma reali, dove tutti gli uomini abbiano di che sfamarsi, istruirsi, godere dei diritti universali, darsi tempi e spazi per una vita civile degna di questa qualità.

La proposta del nostro pellegrinaggio giubilare è un invito a muoversi verso mete di perdono, riflessione, accoglienza di ciò che cambia nei famigliari, verifica per riappropriarsi di quel terreno delle buone relazioni che tutti, all’inizio della loro vita coniugale, s’erano impegnati a realizzare. Poi, la stanchezza della routine quotidiana, il lavoro, lo scompiglio creato dalla nascita dei figli, le difficoltà di crescerli autonomi e responsabili hanno forse affievolito la fiducia d’essere, comunque, sulla strada giusta.

Il Giubileo è l’occasione propizia per verificare il cammino compiuto, riconfermare l’impegno assunto, rilanciarsi sulla via che conduce al benessere relazionale.

LA DIREZIONE

   Famiglia Oggi n. 12 dicembre 1999 - Home Page