Periodici San Paolo - Home page
MATERIALI & APPUNTI - EXCURSUS TRA FATTI, CRONACHE, PERSONAGGI

Gli anni che hanno fatto la storia

Cristina Beffa e Savina Mariani (a cura di)
    

   Famiglia Oggi n. 12 dicembre 1999 - Home Page A partire dal Giubileo del 1300 a oggi, sono passati secoli, sono avvenuti grandi capovolgimenti. La popolazione si è moltiplicata. La cultura allargata alle masse. Le tappe e le date che hanno caratterizzato gli eventi.

Gli eventi storici, politici e culturali avvenuti nel corso degli anni concomitanti ai Giubilei, rivestono particolare importanza e descrivono le caratteristiche dei diversi secoli. Tra i personaggi che hanno lasciato un’impronta significativa nella loro epoca emergono alcune figure femminili che evidenziamo per rendere loro giustizia. Nell’excursus non viene trascurata la nascita di istituzioni caritative e assistenziali, l’approvazione di leggi che, finalizzate ad aiutare i soggetti sociali più deboli o emarginati, hanno recato sollievo alla vita familiare. Ma è nel Novecento che si parla della famiglia riconoscendole anche la titolarità di diritti e destinataria di solidarietà sociale e politica nel suo complesso.

Solo il diritto, in passato, aveva considerato il "soggetto famiglia", attraverso il varo di leggi. Ci riferiamo al Diritto romano, che ha lasciato norme recepite, grazie al Côde Napoléon, da quei Paesi europei che sono stati dominati dalla Francia rivoluzionaria. Tra questi l’Italia, che ha poi trasferito queste leggi nel Codice della riforma Rocco.

Un discorso a parte meritano i documenti pontifici. La Chiesa, che ha sempre esaltato come massimo valore la scelta della verginità, ha dettato regole sui doveri degli sposi, sui loro compiti educativi, sulla castità coniugale; ha considerato spesso la famiglia come una risultante di queste situazioni. Dall’Ottocento, e soprattutto con le encicliche sociali, iniziate con la Rerum novarum, leggendo "il segno dei tempi", ha invece pensato alla famiglia come a un’entità di riferimento per la coppia, i figli, gli anziani. Una sorta di contenitore della vita e dello sviluppo della società cui dedicare attenzioni e interventi mirati. Negli ultimi decenni, anche a causa delle profonde trasformazioni sociali, l’attenzione della Chiesa alla famiglia è aumentata. Lo stesso Concilio Vaticano II l’ha fatta oggetto di dibattito.

In questo excursus, segnaliamo i testi più significativi, i fatti e i personaggi che più di altri hanno dato risalto e immagine ai secoli dei Giubilei.

XIV secolo - Giubilei: 1300, 1350, 1390.

Acquistano maggiore importanza le Università di Oxford, Cambridge, Padova e Bologna. Anche la Sorbonne sviluppa nuove iniziative. Sulla base di istituzioni preesistenti vengono fondate altre università. Tra queste quelle di Roma, Pavia, Pisa e Heidelberg.

1300 – BONIFACIO VIII
Su consiglio dei cardinali e spinto dall’ondata di spiritualità, perdono e fratellanza che si diffonde grazie agli Ordini mendicanti (in contrasto con l’odio e la violenza dominanti in quell’epoca), Bonifacio VIII indice il primo Giubileo con la bolla Antiquorum habet fida relatio. Tra i pellegrini figurano Dante, Cimabue, Giotto, Carlo di Valois (fratello del re di Francia).

  • 1305 – Inizia l’asservimento del papato alla Francia.
  • 1307 – Dante Alighieri incomincia la Divina Commedia.
  • 1310 – Giotto dipinge la Madonna di Ognissanti.
  • 1321 – Muore esule a Ravenna Dante Alighieri.
  • 1339 – Comincia la Guerra dei Cent’anni.
  • 1347 – Nasce Caterina da Siena (1380).
       

    Santa Caterina da Siena, 
    affresco di pittore lombardo 
    conservato nella 
    Pinacoteca Ambrosiana.

    Santa Caterina da Siena, affresco di pittore lombardo conservato nella Pinacoteca Ambrosiana.

1350 – CLEMENTE VI
Il disagio provocato a Roma dalla prolungata assenza del Papa, in esilio ad Avignone, spinge una delegazione di notabili a chiedere l’indizione del Giubileo, sperando che il Papa torni nella città eterna. Clemente VI indice il Giubileo, concede l’indulgenza plenaria a chi si reca presso le tombe degli apostoli Pietro e Paolo e nella Basilica di San Giovanni in Laterano. Ma non si sposta da Avignone. Tra i numerosi pellegrini: Francesco Petrarca e la mistica Brigida di Svezia.

  • 1377 – Finisce la cattività avignonese.
  • 1378 – Comincia lo scisma d’Occidente.

1390 – URBANO VI e BONIFACIO IX
Grazie all’intervento di Caterina da Siena, papa Gregorio XI fa ritorno a Roma da Avignone. Ma durante il pontificato del successore, Urbano VI, un gruppo di cardinali elegge un antipapa che si stabilisce di nuovo ad Avignone. Inizia così, nel 1378, lo scisma d’Occidente. Urbano VI, per recuperare credibilità, indice un Giubileo introducendo la nuova scadenza dei 33 anni in onore della durata della vita di Gesù (si opta per il 1390) e aggiungendo la visita alla Basilica di Santa Maria Maggiore. A causa della morte di Urbano VI, il Giubileo è celebrato da Bonifacio IX.

"Divina Commedia" manoscritta da Antonio de Firimo nel 1336.
"Divina Commedia" manoscritta da Antonio de Firimo nel 1336.

XV secolo - Giubilei: 1400, 1423, 1450, 1475.

Nei secoli XV e XVI si sviluppa il Rinascimento, cioè il periodo storico che vuole recupe-rare la cultura classica. L’Italia, in particolare, ha una fioritura di artisti e letterati che si imporranno all’Europa. Anche il mondo fiammingo darà un contributo di grande importanza allo sviluppo delle arti figurative.

1400 – BONIFACIO IX
L’avvicinarsi dell’anno centenario e il passaggio al nuovo secolo richiamano alla memoria di tutti il Giubileo. Anche se Bonifacio IX non gradisce indirlo, la pressione popolare è tale da costringerlo a farlo, sia pure senza la tradizionale bolla papale.

  • 1412 – Nasce Jeanne d’Arc.
  • 1415 – Presagendo la sconfitta, l’antipapa Giovanni XXIII fugge da Costanza dove è in corso il Concilio.
  • 1417 – A Costanza, Oddone Colonna viene eletto Papa con il nome di Martino V. Termina lo scisma d’Occidente. A Firenze, Filippo Brunelleschi progetta la cupola di Santa Maria del Fiore.
  • 1423 – Gentile da Fabriano dipinge per Palla Strozzi la celebre "Adorazione dei Magi".

1423 – MARTINO V
Per ravvivare il sentimento religioso, Martino V indice l’anno giubilare. L’occasione richiama a Roma molti pellegrini, soprattutto dalla Germania. Per la prima volta si parla di apertura di una Porta santa nella Basilica di San Giovanni in Laterano. Tra i pellegrini famosi c’è il francescano Bernardino da Siena e Francesca Romana Ponziani.

  • 1425 – A Lovanio, in Belgio, nasce l’Università Cattolica, destinata a diventare famosa per gli studi filosofici e religiosi.
  • 1431 – A Rouen, Jeanne d’Arc è condannata a morte come strega e bruciata viva.

Creazione del sole, affresco di Michelangelo, Cappella Sistina.
Creazione del sole, affresco di Michelangelo, Cappella Sistina.

1450 – NICCOLÒ V
Con la bolla Immensa et innumerabilis, papa Nicolò V indice il Giubileo fissandone l’inizio alla vigilia di Natale del 1499 e imponendo l’apertura della porta aurea di San Pietro. Il Giubileo, gestito e celebrato da un Papa umanista (nasce allora, per sua iniziativa, la Biblioteca vaticana), segna il trionfo della civiltà rinascimentale a Roma.

  • 1453 – Termina, senza un trattato, la Guerra dei Cento anni che ha visto contrapposte Francia e Inghilterra (tra i protagonisti Jeanne d’Arc). Gli inglesi conservano Calais come unico possedimento francese.
  • 1454 – Invenzione della stampa: a Magonza, Johann Gensfleisch, detto Gutenberg, stampa una lettera di indulgenza del Papa, la prima pagina con il piombo. Tra il 1454 e il 1456 stamperà la Bibbia Mazzarina.
  • 1469 – Il matrimonio di Ferdinando d’Aragona e Isabella di Castiglia unifica la Spagna.
  • 1471 – Con la dieta di Ratisbona si mette un freno alle lotte intestine che coinvolgono la Germania.
  • 1474 – Nasce Angela Merici (1540).

1475 – SISTO IV
Nel 1470, papa Paolo II stabilisce che il Giubileo si celebri ogni 25 anni, facendolo cadere nel 1475. Indetto da Sisto IV, da allora, il Giubileo è anche denominato Anno santo. Sisto IV si prende a cuore l’abbellimento artistico e la ristrutturazione urbanistica di Roma (fa costruire la Cappella Sistina, restaura l’ospedale di Santo Spirito per accogliere e curare i pellegrini, sistema varie strade, ricostruisce il "ponte rotto", chiamato poi "Ponte Sisto").

  • 1478 – Una bolla papale autorizza il re di Spagna a nominare due inquisitori di sua fiducia. 
  • 1483 – Il navigatore portoghese Diogo Cão o Cam guida la prima spedizione navale europea in Africa e dà inizio al periodo delle grandi conquiste dei navigatori.
  • 1490 – Nasce Vittoria Colonna (1547).
  • 1492 – Cristoforo Colombo scopre l’America. L’evento è considerato dagli storici la linea di separazione tra Medioevo ed Età moderna. Muore Lorenzo il Magnifico, signore di Firenze, ago della bilancia della politica italiana, mecenate del Rinascimento. A Ferrara, Biagio Rossetti, su incarico di Ercole d’Este, inizia l’Addizione Erculea. È il primo caso di progettazione urbanistica. Sarà ultimata nel 1498. Gli ebrei sono cacciati dalla Spagna. Anche gli arabi devono lasciare il Paese.
  • 1494 – Carlo VIII scende in Italia con il suo esercito.
  • 1495 – A Milano, Leonardo da Vinci viene incaricato di dipingere l’"Ultima Cena".
  • 1498 – A Firenze viene processato, impiccato e arso sul rogo fra Gerolamo Savonarola.
  • 1499 – Con la pace di Basilea la Svizzera diventa indipendente.

XVI secolo - Giubilei: 1500, 1525, 1550, 1575.

1500 – ALESSANDRO VI
Nella Chiesa si avverte un forte desiderio di riforma e di rinnovamento spirituale. Il papato, però, non risponde a queste attese. Infatti, il papa Alessandro VI porta al culmine il nepotismo, permettendo al figlio Cesare Borgia di attingere ai tesori della Chiesa e alle offerte dei pellegrini. Il Papa ha regolarmente indetto il Giubileo del 1500, fissandone con precisione il cerimoniale. Com’era già avvenuto nel 1475, sono sospese le indulgenze plenarie fuori Roma; il Papa decide che l’inizio e la fine del Giubileo siano segnati dall’apertura delle Porte sante nelle quattro Basiliche maggiori. Egli stesso apre quella di San Pietro con i tre colpi di martello che poi diverranno tradizionali. Alessandro VI fa anche aprire una nuova strada verso San Pietro (Borgo Nuovo). Per l’occasione si reca a Roma anche l’astronomo polacco Niccolò Copernico.

  • 1501 – Ferdinando il Cattolico emana le prime leggi sull’esportazione degli schiavi.
  • 1513 – Machiavelli pubblica Il Principe.
  • 1515 – Nasce Teresa d’Avila (1582). Nasce anche Filippo Neri, fondatore del primo Oratorio.
  • 1519 – Nasce Caterina de’ Medici (1589). Carlo V, già re di Spagna, diventa imperatore: sul suo regno non tramonta mai il sole. Magellano, con i suoi compagni, inizia la prima circumnavigazione della Terra. L’impresa finirà con successo due anni dopo.
  • 1519 -’21 – Il conquistador Cortés distrugge l’impero azteco.
  • 1525 – Battaglia di Pavia: Francesco I, re di Francia, è sconfitto dalle truppe imperiali e portato prigioniero in Spagna. Dice alla madre: <<Tutto è perduto fuorché l’onore e la vita che è salva>>. Martin Lutero inizia la Riforma protestante.

Facciata e cupola di San Pietro.
Facciata e cupola di San Pietro.

1525 – CLEMENTE VII
Il Giubileo viene indetto nonostante il parere contrario di molti. Si è, infatti, nel pieno della crisi religiosa iniziata in Germania da Martin Lutero, crisi scoppiata in seguito alla richiesta di elemosine per costruire la nuova Basilica di San Pietro. Anche altri motivi sconsigliano la celebrazione del Giubileo (oltre a quello di non esacerbare i luterani e i protestanti): la lotta politica e militare tra la Francia e l’Impero, alla ricerca dell’egemonia in Europa e in Italia; la minaccia turca; la diffusione della peste. L’affluenza di pellegrini è assai scarsa. Tra essi figura Niccolò Machiavelli.

  • 1526 – Pace di Madrid: la Francia lascia l’Italia. L’imperatore Carlo V conquista Milano costringendo Francesco Sforza alla resa.
  • 1527 – Le truppe di Carlo V conquistano Roma. Il "sacco" della città si protrae per 9 mesi e causa distruzioni di ogni genere.
  • 1530 – A Bologna, Carlo V è incoronato imperatore e re d’Italia dal Papa.
  • 1531-’34 – Pizzarro conquista il Perù degli Inca.
  • 1531-’34 – A Lione viene fondata l’Elemosina generale, un’istituzione d’avanguardia nel campo dell’assistenza ai poveri. In Inghilterra una legge ordina il censimento dei poveri e degli ammalati per assisterli e per autorizzarli a mendicare. Nei Paesi Bassi, Carlo V vieta l’accattonaggio e tenta di organizzare un sistema centralizzato di assistenza.
  • 1532 – Angela Merici fonda le Orsoline, che si dedicano alla carità e all’educazione.
  • 1533 – Enrico VIII, dopo aver ripudiato Caterina d’Aragona, sposa Anna Bolena. Il Papa lo scomunica. Dal matrimonio nasce la futura Regina Elisabetta I. Caterina de’ Medici sposa Enrico d’Orléans.
  • 1534 – L’Inghilterra rompe con il Papa: nasce la Chiesa anglicana. Ignazio di Loyola fonda il primo nucleo della Compagnia di Gesù per la lotta contro gli eretici. I Gesuiti saranno i principali protagonisti della Controriforma.
  • 1536-’37 – Michelangelo dipinge la volta della Cappella Sistina.
  • 1542 – Il papa Paolo III istituisce l’Inquisizione romana.
  • 1545 – Paolo III apre il Concilio di Trento, l’assise dottrinale della Chiesa che, tra alterne vicende, durerà fino al 1563.
  • 1545-’59 – La pace di Cateau Cambrésis, firmata da Francia e Inghilterra, Francia e Spagna, chiude la lotta iniziata nel 1521 tra Carlo V e Francesco I e stabilisce nuovi assetti territoriali.

Martin Lutero, incisione (Raccolta Bertarelli).
Martin Lutero, incisione (Raccolta Bertarelli).

1550 – PAOLO III e GIULIO III
Indetto da Paolo III, viene però gestito da Giulio III e dura dal febbraio 1550 all’Epifania 1551. L’Europa è in piena crisi politica e religiosa. Quindi si tratta di un Anno santo in tono minore, ma arricchito dalla testimonianza di Ignazio di Loyola e Filippo Neri. Quest’ultimo, ha fondato l’ospizio della Santissima Trinità per accogliere i pellegrini. Per l’occasione vengono bloccati i fitti e proibiti gli sfratti.

  • 1550 – Muore Giovanni di Dio, il fondatore dell’Ordine Ospedaliero dei Fatebenefratelli.
  • 1570 – In Europa è introdotta la coltivazione della patata.
  • 1571 – A Lepanto, la lega voluta da Pio V, Spagna, Venezia e alcune signorie italiane sconfigge definitivamente i turchi, stabilendo una vittoria della cristianità.

1575 – GREGORIO XIII
Viene preparato con ogni cura: provviste di cibi, affitti regolamentati, strade riparate o di nuova costruzione (via Merulana), case per i pellegrini. Iniziano anche i pellegrinaggi delle confraternite. Roma, che conta circa 80.000 abitanti, viene visitata da 400.000 pellegrini. Fra di essi anche Carlo Borromeo. In quell’anno, il fiorentino Filippo Neri organizza, per la prima volta, la cosiddetta "visita alle sette Chiese": San Pietro, San Paolo, San Lorenzo, San Sebastiano, San Giovanni, Santa Croce in Gerusalemme, Santa Maria Maggiore.

  • 1584 – Muore Carlo Borromeo. I Paesi cattolici del Sacro Romano Impero adottano il calendario gregoriano.
  • 1598 – In Inghilterra la regina Elisabetta I vara la legge in favore dei poveri che resterà in vigore fino al 1834. L’assistenza è affidata alle parrocchie. Con l’Editto di Nantes, Enrico di Navarra concede la libertà religiosa agli Ugonotti.

Dipinto del Concilio di Trento, Elia Naurizio (Museo diocesano tridentino).
Dipinto del Concilio di Trento, Elia Naurizio (Museo diocesano tridentino).

XVII secolo - Giubilei: 1600, 1625, 1650, 1675.

1600 CLEMENTE VIII
Questo Giubileo passerà alla storia per la spettacolarità, tipica dell’epoca barocca, con girandole di fuochi artificiali e macabri eventi. Non mancano testimonianze positive, come quella dei santi Camillo de’ Lellis e Roberto Bellarmino. Secondo le cronache del tempo, arrivarono a Roma numerosissimi pellegrini, ospitati dalle numerose confraternite.

  • 1600 – Giordano Bruno, condannato dall’Inquisizione per eresia, è arso vivo in piazza Campo de’ Fiori (Roma).
  • 1605 – A Madrid, Cervantes pubblica la prima parte del Don Chisciotte. La seconda uscirà nel 1615.
  • 1610 – Luigi XIII diventa re di Francia e affida la guida dello Stato al cardinale Richelieu.
  • 1610-’17 – In Francia e in Inghilterra si potenziano le grandi biblioteche.
  • 1620 – I Padri Pellegrini si imbarcano sul May Flower verso il Nuovo Mondo.

1625 – URBANO VIII
La novità principale è che il Papa concede l’indulgenza giubilare anche alle claustrali che non si recano a Roma. Tra i pellegrini si ricordano l’arciduca Leopoldo d’Austria, il poeta Alessandro Tassoni e l’architetto Gian Lorenzo Bernini. È veramente il trionfo del barocco, non solo nell’urbanistica, ma anche nella spettacolarità delle celebrazioni. Per motivi d’igiene, viene sospesa la visita alla Basilica di San Paolo fuori le Mura, sostituita con quella a Santa Maria in Trastevere e con l’apertura di un’apposita Porta santa.

  • 1633 – San Vincenzo de’ Paoli fonda la Compagnia delle Figlie di Carità per l’assistenza ai malati e ai poveri. Galileo Galilei è condannato dal Santo Uffizio e costretto all’abiura delle sue teorie scientifiche.
  • 1637 – Cartesio pubblica i Discours de la méthode.
  • 1638 – Nasce Luigi XIV, il futuro Re Sole. Succederà al padre a soli 5 anni e regnerà fino al 1715. Fiancheggiato politicamente dal Mazarino, metterà ordine alle finanze statali. Trasferirà la corte a Versailles.
  • 1648 – La pace di Vestfalia mette fine alla Guerra dei Trent’anni, combattuta per ragioni religiose e politiche tra Stati cattolici e protestanti.
  • 1649 – In Inghilterra le lotte politiche portano alla decapitazione del re Carlo I. Nasce il Commonwealth del Cromwell.

1650 – INNOCENZO X
L’evento richiama a Roma ambasciatori e rappresentanti dei sovrani europei, la cui presenza conferma l’opera di mediazione e di pacificazione svolta dal papato. Vengono concesse indulgenze giubilari a eremiti, monaci e monache di clausura, malati e carcerati. In questo Giubileo, il trionfalismo prende il sopravvento con un ritorno alla mondanità rinascimentale (i pellegrini, per esempio, non parlano che di Olimpia Maidalchini, cognata di Innocenzo X, grande organizzatrice e generosa benefattrice).

  • 1667 – Il Bernini finisce il colonnato di San Pietro.
  • 1670 – Gli ebrei sono cacciati da Vienna.
  • 1673 – Carlo II, con il "Test Act", esclude i cattolici dai pubblici uffici.

1675 – CLEMENTE X
Con l’emergere della potenza del Re Sole, il sovrano francese Luigi XIV, il papato è gradualmente escluso dalla vita politica europea. Tanto che l’evento principale è l’accoglienza, a Roma, nel 1655, di Cristina di Svezia, l’ex regina, che, convertitasi al cattolicesimo, aveva rinunciato alla corona. È lei la figura di spicco dell’anno giubilare.

  • 1678 – Nasce Antonio Vivaldi, musicista e compositore, protagonista con Bach, Mozart e Beethoven di una grande stagione musicale.
  • 1679 – In Inghilterra viene varato l’"Habeas Corpus Act", la legge cardine delle libertà inglesi.
  • 1684 – Nasce Caterina di Russia (1727).

Ritratto di Antonio Vivaldi.
Ritratto di Antonio Vivaldi.

XVIII secolo - Giubilei: 1700, 1725, 1750, 1775.

1700 – INNOCENZO XII e CLEMENTE XI
In Europa si afferma la cultura dell’Illuminismo, si diffondono controversie ecclesiologiche e teologiche come il gallicanesimo e il giansenismo, regna una grande decadenza morale, un susseguirsi di intrighi e di nepotismo, si attenua il fervore religioso. L’Anno santo è indetto da Innocenzo XII, che ha contrastato il nepotismo e bonificato le paludi. Alla sua morte, viene eletto Clemente XI. Questo Giubileo è ricordato per lo straripamento del Tevere, che provoca innumerevoli disagi ai pellegrini.

  • 1703 – Pietro il Grande inizia la costruzione di Pietroburgo.
  • 1707 – L’Austria occupa Napoli. La Lombardia passa ai Savoia. La Francia perde il suo potere in Italia. Inghilterra e Scozia si uniscono con il nome di Gran Bretagna.
  • 1709 – A Lione, una grande carestia scatena la protesta dei poveri. La rivolta è domata dall’esercito.
  • 1713 – Con la Pace di Utrecht, viene stabilita la separazione tra le corone di Francia e Spagna.
  • 1717 – Nasce Maria Teresa d’Austria (1780).
  • 1718 – Nasce Gaetana Agnesi (1799).

1725 – BENEDETTO XIII
Il papato viene gradatamente emarginato dalla vita politica internazionale e cominciano a organizzarsi forze estranee e ostili alla Chiesa, come la Massoneria (la prima loggia moderna sorge a Londra nel 1717). Il carattere di questo Anno santo è determinato dalla personalità del Papa, domenicano, già arcivescovo di Benevento. Vengono sospese le feste del carnevale e proibito il gioco del lotto. L’evento dell’anno è il Sinodo provinciale romano, che raduna 33 porporati e 80 prelati.

  • 1740 – Maria Teresa d’Asburgo succede al padre, Carlo VI, in virtù della Prammatica sanzione.
  • 1746 – Esce L’Encyclopédie: il suo autore, Diderot, con Kant, Hume e Locke domina il pensiero illuminista.
  • 1748 – Con la Pace di Aquisgrana finisce la guerra di successione spagnola.

1750 – BENEDETTO XIV
Il papa Benedetto XIV (1740-1758), abile organizzatore, uomo di cultura e di grande tolleranza, indice l’Anno santo prescrivendo come obbligatoria, per l’acquisto delle indulgenze, la comunione eucaristica. Il centro spirituale dell’anno è la predicazione del francescano Leonardo da Porto Maurizio, che riesce a riempire piazza Navona di ascoltatori, sta per lunghe ore in confessionale e diffonde la pratica della Via crucis.

  • 1750 – A Ginevra, Montesquieu pubblica L’Esprit des lois.
  • 1752 – Nasce Eleonora Fonseca Pimentel (1799).
  • 1759 – Voltaire pubblica Le Candide.
  • 1769 – Watt inventa la macchina a vapore, assurta a simbolo del Rivoluzione industriale iniziata in Gran Bretagna.
  • 1775 – Scoppia la Rivoluzione americana.

1775 – CLEMENTE XIV e PIO VI
Davanti ai contrasti della seconda metà del secolo, il papato dimostra tutta la sua debolezza con la soppressione, nel 1773, della Compagnia di Gesù, avversata dai Borboni. Indetto da Clemente XIV, il Giubileo è concluso da Pio VI. Più che i pellegrini sono i turisti ad avere la prevalenza a Roma, divenuta meta del "grand tour" italiano. È anche l’Anno santo che vede la presenza di vescovi e patriarchi di rito orientale. Per l’occasione, numerose sono le opere di restauro. Anche in considerazione dei mali del tempo, Pio VI decide di estendere il Giubileo a tutto il mondo cattolico.

  • 1783 – Con la Pace di Versailles la Gran Bretagna riconosce l’indipendenza delle colonie d’America.
  • 1787 – Nasce con la Costituzione degli Stati Uniti d’America la prima democrazia moderna.
  • 1789 – Con la presa della Bastiglia, a Parigi, inizia la Rivoluzione francese.
  • 1796-’97 – Napoleone comincia, in Italia, le sue campagne militari.

Napoleone, re d’Italia, dipinto di Andrea Appiani (Pinacoteca Ambrosiana).
Napoleone, re d’Italia, dipinto di Andrea Appiani (Pinacoteca Ambrosiana).

XIX secolo - Giubilei: 1825, 1875.

1800 – PIO VII
Non viene celebrato il Giubileo.

  • 1806 – Finisce il Sacro Romano Impero. A seguito delle guerre napoleoniche e del Trattato di Presburgo (1805 ), Francesco II d’Asburgo lo scioglie e assume il titolo di Francesco I, imperatore d’Austria.
  • 1815 – Con la battaglia di Waterloo cade definitivamente Napoleone. Inizia il Congresso di Vienna, cioè il processo di restaurazione delle potenze europee.
  • 1819 – Nasce la Regina Vittoria (1901).

1825 – LEONE XII
Dopo il periodo napoleonico e la Restaurazione, con il congresso di Vienna del 1815, papa Leone XII indice, tra grandi timori, il Giubileo. Le condizioni per la celebrazione sono le solite, anche se la Basilica di San Paolo (distrutta da un incendio nel 1823) è sostituita con Santa Maria in Trastevere. C’è una lunga e seria preparazione spirituale voluta dal Papa, ma il Giubileo è anche una "passerella" per tanti re, nobili, principi, ufficiali, pur non mancando la testimonianza di futuri santi come Vincenzo Pallotti, Anna Maria Taigi e Gaspare del Bufalo.

  • 1827 – Alessandro Manzoni pubblica la prima edizione de I Promessi Sposi.
  • 1837 – Il pedagogista tedesco Friedrich Wilhelm August Fröbel fonda il primo asilo d’infanzia, valorizzando il gioco come espressione della creatività del bambino. Inizia il lungo regno della regina Vittoria.
  • 1845 – L’Irlanda vive un periodo di estrema povertà, a causa di carestie e di emigrazioni.
  • 1848 – L’Europa è scossa da moti rivoluzionari. Karl Marx pubblica il Manifesto dei comunisti.

1850 – PIO IX
Non viene celebrato il Giubileo perché il Papa è in esilio a Gaeta.

  • 1861 – Dopo due guerre di Indipendenza viene proclamato il Regno d’Italia. Muore Camillo Benso, Conte di Cavour, il principale artefice dell’Unità italiana.
  • 1864 – Una Conferenza internazionale, a Ginevra, ufficializza la nascita della Croce Rossa internazionale, pensata da Florence Nightingale.
  • 1869 – Viene inaugurato il Canale di Suez.
  • 1870 – Nasce Maria Montessori (1952).
  • 1870 – La guerra tra Francia e Prussia causa la caduta di Napoleone III. Con la breccia di Porta Pia si ultima l’unità d’Italia. Roma diventa la capitale del Regno. Inizia formalmente la "questione romana", cioè il dissidio tra l’Italia e la Santa Sede.
  • 1871 – Bismarck comincia il Kulturkampf contro la Chiesa cattolica. Proclamazione dell’Impero tedesco.

Manifesto celebrativo dei Patti Lateranensi tra Stato e papato, 1929.
Manifesto celebrativo dei Patti Lateranensi tra Stato e papato, 1929.

1875 – PIO IX
Pio IX (1846-1878) concentra la sua attenzione sulla condanna dell’indifferentismo religioso, del laicismo anticlericale, del materialismo filosofico e sociale; su questa linea si collocano le iniziative del suo pontificato: la proclamazione del dogma dell’Immacolata Concezione di Maria, il Sillabo (elenco degli errori del tempo) e la definizione dell’infallibilità pontificia, durante il Concilio Vaticano I. Per questo Giubileo, indetto ufficialmente, non vengono aperte Porte sante. Il Papa stesso si considera prigioniero del re: nel 1870, con la breccia di Porta Pia, pone fine al potere temporale dei Papi.

  • 1876 – La regina Vittoria diventa imperatrice.
  • 1877 – Con la legge Coppino, in Italia, viene introdotto l’obbligo della scuola elementare.
  • 1878 – Muore Vittorio Emanuele II. Gli succede Umberto I. A Berlino, le potenze europee cercano di frenare l’espansionismo russo nei Balcani.
  • 1880 – Emanata l’eciclica Arcanum divinae sapientiae di Leone XIII.
  • 1882 – Germania, Austria e Italia danno vita alla Triplice Alleanza.
  • 1890 – Il Parlamento italiano istituisce le Ipab, Istituti per l’assistenza e beneficenza, e l’Eca (Ente comunale per l’assistenza). Altre leggi, nel Novecento, ne renderanno più attuale l’applicazione.
  • 1891 – Emanata enciclica Rerum novarumdi Leone XIII.
  • 1892 – Filippo Turati fonda a Genova il Partito socialista dei lavoratori italiani.
  • 1895 – Invenzione del cinema e della radio.
  • 1896 – Scoperta della radioattività.
  • 1897 – A Basilea, Theodor Herzl fonda il Movimento sionista.
  • 1898 – Lo scrittore Zola, con il libro J’accuse, riapre il caso Dreyfus.
  • 1898 – Nasce Golda Meir (1978).

Sigmund Freud, fondatore della psicanalisi, in una foto del 1885.
Sigmund Freud, fondatore della psicanalisi, in una foto del 1885.

XX secolo - Giubilei: 1900, 1925, 1950, 1975.
Giubilei straordinari: 1933, 1983.

Le conquiste della scienza e del pensiero che nel Seicento e nel Settecento hanno fatto nascere l’industria e prodotto le rivoluzioni americana e francese hanno trovato nell’atmosfera romantica del XIX secolo il terreno per l’affermarsi dei nazionalismi. La lotta per la difesa dei diritti politici ha coinvolto anche la donna che, in Europa e in America, ha conquistato i diritti civili. Nel Novecento, infatti, fioriscono movimenti femministi che, aiutando la donna a raggiungere nuovi stili di vita, impongono alla società una rivoluzione culturale. Nel XX secolo, inoltre, si affermano i diritti dell’uomo e dell’infanzia. Le nazioni, piegate dalle due guerre mondiali, cercano nuovi valori di riferimento in difesa dell’umanità.

1900 – LEONE XIII
Il Papa continua a considerarsi "prigioniero" e rivendica la sovranità territoriale. È, tuttavia, libero di rivolgersi ai cattolici di tutto il mondo. Nonostante i suoi 90 anni, Leone XIII indice ugualmente il Giubileo. Già quattro anni prima era sorto un comitato internazionale per l’organizzazione dei pellegrinaggi. Lo stesso re d’Italia ne accenna in Parlamento poiché allo Stato italiano preme dimostrare la propria tolleranza religiosa. Quello del 1900 è il primo Giubileo ad essere un evento puramente ecclesiale.

  • 1900 – Sigmund Freud pubblica L’interpretazione dei sogni. Inizia il secolo della psicanalisi, delle terapie di sostegno, degli interventi di aiuto alla persona, alla coppia, alla famiglia. A Monza viene assassinato Umberto I di Savoia. Gli succede il figlio Vittorio Emanuele III. 
  • 1903 – Nasce Marguerite Yourcenar (1987). I fratelli Wright costruiscono il primo aereo.
  • 1905 – Einstein pubblica i primi studi sulla relatività.
  • 1906 – In Francia una legge attua la separazione tra Stato e Chiesa.
  • 1907 – Gandhi inaugura il metodo della lotta non violenta.
  • 1908 – Nasce Simone de Beauvoir (1986). Un forte terremoto colpisce Messina.
  • 1913 – Pio X presenta il Catechismo universale.
  • 1914 – Scoppia la prima guerra mondiale.
  • 1914 – Apertura del Canale di Panama.
  • 1916 – Muore l’imperatore d’Austria Francesco Giuseppe. Gli succede Carlo I.
  • 1917 – La "spagnola" causa più morti della prima guerra mondiale. Lo Zar Nicola II abdica. Scoppia la rivoluzione russa. Gli inglesi occupano Gerusalemme.
  • 1919 – Don Sturzo fonda il Partito popolare italiano. Lenin istituisce l’Internazionale comunista. Viene costituita la Società delle Nazioni.
  • 1921 – Mussolini fonda il Partito nazionale fascista. A Livorno nasce il Partito comunista italiano.
  • 1922 – Mussolini va al potere.
  • 1924 – La scuola italiana viene radicalmente mutata dalla riforma Gentile.

La scrittrice Marguerite Yourcenar.
La scrittrice Marguerite Yourcenar.

1925 – PIO XI
È il Giubileo del disgelo. L’organizzazione dei pellegrinaggi garantisce un notevole afflusso di fedeli (ufficialmente 582.234); si svolgono molte udienze papali, beatificazioni, canonizzazioni, convegni; viene istituita la festa di Cristo Re.

  • 1925 – In Italia la legge istituisce l’Onmi, Opera nazionale per la protezione della maternità e dell’infanzia.
  • 1927 – L’aviatore statunitense Lindberg sorvola l’Atlantico.
  • 1929 – Il crac della Borsa di New York causa una grande recessione. Emanata l’enciclica Divini illius magistri di Pio XI. L’Italia e la Santa Sede firmano i Patti Lateranensi. Finisce la "questione romana".
  • 1930 – Nasce il Commonwealth britannico. Esce l’enciclica Casti connubi di Pio XI.
  • 1931 – Emanata l’enciclica Quadragesimo annodi Pio XI.

1933 – PIO XI
Giubileo straordinario, per commemorare la morte di Gesù Redentore.

  • 1933 – Hitler va al potere in Germania. Inizia la persecuzione degli ebrei. Negli Usa, per combattere la recessione, viene varato il New Deal.
  • 1935 – In Germania sono approvate le leggi di Norimberga contro gli ebrei.
  • 1936 – Scoppia la guerra civile in Spagna.
  • 1938 – L’Italia vara le leggi razziali. Enrico Fermi ottiene il Nobel per la Fisica (scissione dell’atomo). La Germania si annette l’Austria.
  • 1939 – Scoppia la seconda guerra mondiale.
  • 1940 – L’Italia entra in guerra.
  • 1945 – Finisce la seconda guerra mondiale. Negli Usa viene realizzata la prima bomba atomica che sarà sganciata su Hiroshima. In Italia una legge regola l’attività dell’Eca, Ente comunale per l’assistenza. Nasce l’0nu (Organizzazione delle Nazioni unite).
  • 1947 – il Piano Marshall porta aiuti all’Europa.
  • 1948 – Dichiarazione dei diritti universali dell’uomo. Nasce lo Stato di Israele. L’Italia vara la Costituzione repubblicana. A Milano, don Liggeri fonda il primo consultorio.
  • 1949 – Nasce il Patto atlantico. Mao Tse-tung proclama la Repubblica popolare cinese.

Pellegrini in Piazza San Pietro, Giubileo del 1975.
Pellegrini in Piazza San Pietro, Giubileo del 1975.

1950 – PIO XII
Nel primo dopoguerra, in un clima di disorientamento generale, Pio XII indice il Giubileo perché sia l’<<anno del gran ritorno e del gran perdono>>. Moltitudini di pellegrini si riversano su Roma. Il richiamo al soprannaturale, voluto dal Papa per contrastare il materialismo che si sta diffondendo sempre più, culmina con la canonizzazione di Maria Goretti e la proclamazione del dogma dell’Assunzione di Maria al cielo. Moltissimi sono i pellegrinaggi organizzati per categoria: operai, contadini, tranvieri, religiosi. In aumento anche il numero dei convegni e delle esposizioni dedicate alle attività dei cattolici nel mondo.

  • 1954 – Emanata l’enciclica Sacra virginitas di Pio XII.
  • 1957 – Emanata l’enciclica Miranda prorsus di Pio XII. A Roma vengono poste le basi della Comunità europea.
  • 1961 – In Italia, l’obbligo scolastico viene innalzato ai 14 anni.
  • 1962 – Si apre il Concilio Vaticano II. L’assise durerà fino al 1965.
  • 1967 – Varata la prima legge italiana sull’adozione speciale.
  • 1968 – La contestazione studentesca scuote anche l’Italia: disordini, fatti di terrorismo, profonda trasformazione del costume. Emanata l’enciclica Humanae vitae di Paolo VI.
  • 1970 – Viene approvata la legge n. 898 sul divorzio in Italia.
  • 1973 – Paolo VI istituisce il Pontificio Consiglio per la famiglia.

1975 – PAOLO VI
Dopo il Concilio Vaticano II, l’indizione del Giubileo sembrava anacronistica. Ma Paolo VI non vuole interrompere la tradizione e lo indice <<sotto il segno della gioia, del rinnovamento spirituale, della riconciliazione>>. Il mondo è diviso ideologicamente tra Est e Ovest (con le tensioni della "guerra fredda") e dalle differenze economiche, politiche e culturali tra Nord e Sud. La pace è a rischio a causa di focolai di guerra e di rivolte. Il Papa vuole che questo Anno santo sia preceduto, per la prima volta nella storia, da Giubilei diocesani (1974). Arrivano ben 8 milioni e 700 mila pellegrini. Tra gli eventi più significativi: il coro di 10.000 bambini, la consegna del crocifisso a 600 missionari, l’incontro di 12.000 religiosi, il ritrovo di 10.000 carismatici, la fiaccolata di 6.000 disabili. Il gesto ecumenico più importante avviene nella Cappella Sistina, quando Paolo VI bacia i piedi al metropolita ortodosso Melitone.

  • 1975 – Il Parlamento italiano vara il nuovo Diritto di famiglia e approva la legge n. 405 istitutiva dei consultori familiari. I cattolici fondano i consultori familiari di ispirazione cristiana.
  • 1978 – Il Parlamento approva la legge 194 istitutiva dell’aborto.
  • 1981 – Emanata l’enciclica Laborem exercens di Giovanni Paolo II.

Papa Giovanni Paolo II mentre benedice la folla.
Papa Giovanni Paolo II mentre benedice la folla.

1983 – GIOVANNI PAOLO II
Giubileo straordinario, indetto dal Papa polacco perché la Chiesa intera viva l’ultimo scorcio di secolo in un rinnovato spirito che la prepari al terzo millennio ormai vicino.

  • 1983 – Varata la legge n. 184 sull’adozione.
  • 1988 – Promulgata la Mulieris dignitatem, Lettera apostolica di Giovanni Paolo II.
  • 1989 – Caduta del Muro di Berlino.
  • 1992 – In Italia, il Governo istituisce il Comitato nazionale di bioetica.
  • 1993 – Il Vaticano pubblica Il Catechismo della Chiesa cattolica.
  • 1994 – Il Governo italiano istituisce il ministero per la Famiglia e la Solidarietà sociale (nel ’98 perderà il termine "famiglia" conservando "Solidarietà sociale").
  • 1995 – Emanata l’enciclica Evangelium vitae di Giovanni Paolo II.
  • 1999 – L’Italia alza l’obbligo scolastico dai 14 ai 15 anni.

Caduta del Muro di Berlino (1989), foto simbolica dell’evento che ha cambiato il corso della storia.
Caduta del Muro di Berlino (1989), foto simbolica dell’evento
che ha cambiato il corso della storia.

Cristina Beffa e Savina Mariani

   Famiglia Oggi n. 12 dicembre 1999 - Home Page