Famiglia Oggi.

Logo San Paolo.
Sommario.

Numeri precedenti.        

Cerca nel sito.       

n. 8 
AGOSTO/SETTEMBRE
2003

Sommario

EDITORIALE
La pace è un bene di famiglia
di LEONARDO ZEGA

SERVIZI
apep00010.gif (1261 byte) Cittadini come "padroni di casa"
di GIOVANNI MORO

apep00010.gif (1261 byte) Educarsi alla conflittualità
di GIORGIO CAMPANINI

apep00010.gif (1261 byte) Pedagogia della pace in famiglia
di MARIATERESA ZATTONI E GILBERTO GILLINI

apep00010.gif (1261 byte) La coerenza tra mezzi e fini
di LAURA FORMENTI

apep00010.gif (1261 byte) La guerra dentro di noi
di ARISTIDE TRONCONI

apep00010.gif (1261 byte) La democrazia nasce in casa
di GIORGIO CONCONI

apep00010.gif (1261 byte) Ricomporre la convivenza solidale
di RENATO MARTINO

DOSSIER
Prendersi cura della pace in terra
di
LUIGI LORENZETTI

RUBRICHE
SOCIETÀ & FAMIGLIA
Rincuorati dalla democrazia
di BEPPE DEL COLLE

MASS MEDIA & FAMIGLIA
Storie per non dimenticare
di ORSOLA VETRI

MATERIALI & APPUNTI
Glossario minimo sulla pace
di CLAUDIO RAGAINI
Tanti inviti al dialogo
di ROBERTO CARNERO
La frammentazione dell’esistenza
di SERENA GAIANI

CONSULENZA GENITORIALE
Una continua ricomposizione
di SERENA CAMMELLI

POLITICHE FAMILIARI
Razionalizzare i servizi alla famiglia
di PIETRO BOFFI

LA FAMIGLIA NEL MONDO
Un Paese che invecchia
di ORSOLA VETRI

LIBRI & RIVISTE

SOMMARIO
   

CITTADINI COME "PADRONI DI CASA"
di
Giovanni Moro

Non si può riflettere sull’educazione alla democrazia senza tenere conto che viviamo in un’età di crisi dei modelli tradizionali di politica e in un contesto che mostra un atteggiamento contraddittorio verso la partecipazione popolare alla vita pubblica. Le forme di attivismo dei cittadini nelle politiche pubbliche, emerse negli ultimi trent’anni e volte a tutelare la cura di beni comuni, rappresentano un cambiamento degli stessi confini democratici da cui si può ripartire. Educare alla democrazia attraverso la pratica dell’attivismo civico è compito tanto delle autorità politiche e amministrative quanto dei soggetti direttamente impegnati nella formazione.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

EDUCARSI ALLA CONFLITTUALITÀ
di Giorgio Campanini

La famiglia è centrale nel sistema sociale di regolazione della conflittualità. Essa, infatti, è insieme struttura amicale e conflittuale sia nel rapporto uomo-donna che in quello genitori-figli. Essere genitori significa anche prepararsi al disaccordo e all’esercizio paziente della mediazione. Con i capovolgimenti familiari degli ultimi decenni è venuto meno quel serbatoio di conflittualità che produce relazioni di qualità. E dunque, ciò che non è regolato in famiglia deve essere, alla fine, regolato nella società che però sembra meno attrezzata a questo scopo. Ecco perché è importante prepararsi a far fronte al conflitto.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

PEDAGOGIA DELLA PACE IN FAMIGLIA
di Mariateresa Zattoni e Gilberto Gillini

Ponendoci dal punto di vista del circolo familiare, intendiamo esplorare una ragione della pace che ci appare come antecedente e condizione fondamentale perché la pace non sia un mero concetto astratto o addirittura una "predica": la "teoria della mente". Si tratta del ponte necessario su cui passano le vettovaglie della pace, capaci di nutrirci tutti, sia nel rapporto genitori-figli in fase di crescita, sia nella relazione coniugale, sia nella famiglia estesa. La pedagogia della pace non può che passare da lì.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

LA COERENZA TRA MEZZI E FINI
di Laura Formenti

Non si può educare alla pace con la violenza, né con alcun mezzo coercitivo. Una dimensione costitutiva di tale educazione è la coerenza tra mezzi e fini. C’è un’interpretazione riflessiva che dice come la pace nasca da processi autoformativi, promossi in tenera età, accompagnati coerentemente nelle età successive e infine presi in carico dalla persona stessa; e ce n’è un’altra, quella interpersonale che evidenzia l’essenzialità delle relazioni formative asimmetriche. In tutte queste relazioni avviene una reciproca educazione al conflitto e alla pace.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

LA GUERRA DENTRO DI NOI
di Aristide Tronconi

Alcune poesie di Quasimodo si prestano a farci capire quali siano i sentimenti e le emozioni degli esseri umani quando si trovano coinvolti in fenomeni come la guerra. Quelle stesse poesie suscitano, inoltre, interrogativi sul perché si arrivi a compiere atti di crudeltà verso un proprio simile. Il riconoscimento di un’origine dentro la mente umana, del bisogno di odiare e di distruggere è di molto precedente la scoperta di Freud e di Jung, quando parlano, l’uno, di Eros e Thanatos e l’altro di inconscio collettivo.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

LA DEMOCRAZIA NASCE IN CASA
di Giorgio Conconi

Le bandiere arcobaleno, oltre che ai balconi, andrebbero esposte anche in famiglia come invito alla non belligeranza, anzi al dialogo fra tutti i componenti. Sovente, invece, si alzano steccati, si tarda a riconciliarsi, non ci si viene incontro. Ma pure i nostri rappresentanti politici non si dimostrano realmente interessati al benessere della collettività, incitando indirettamente i cittadini a restarsene in disparte, osservatori inerti e privi di passione politica.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

RICOMPORRE LA CONVIVENZA SOLIDALE
di Renato Martino

Dall’enciclica Pacem in terris, nel quarantennale della sua promulgazione, è possibile ricavare un forte e pressante richiamo pastorale: la pace ha bisogno di un convinto e generoso impegno dei cristiani nella società. Essi però devono anche partecipare alla vita politica, nella prudenza e nella gradualità, senza dimenticare l’urgenza di una formazione integrale che va ben oltre le competenze tecniche e professionali.








 

Your browser doesn't support java1.1 or java is not enabled!

 

Famiglia Oggi n. 8/9 agosto-settembre 2003 - Home Page