Famiglia Oggi.

Logo San Paolo.
Sommario.

Numeri precedenti.        

Cerca nel sito.       

n. 12 DICEMBRE 2003

Sommario

EDITORIALE
Saper riconoscere il desiderio autentico
di DIREZIONE

SERVIZI
apep00010.gif (1261 byte) Una valutazione etica serena
di SANDRO SPINSANTI

apep00010.gif (1261 byte) Approvare una legge non più rinviabile
di CARLO CASINI

apep00010.gif (1261 byte) Il concepimento come ossessione
di DARIO CASADEI

apep00010.gif (1261 byte) I cortocircuiti emozionali
di PIER LUIGI RIGHETTI e SERENA LUISI

apep00010.gif (1261 byte) Glossario essenziale
SALVINO LEONE (a cura di)

apep00010.gif (1261 byte) Censimento dei vari centri di Pma
di GIULIA SCARAVELLI

apep00010.gif (1261 byte) Individuare i limiti irrinunciabili
di ELENA MANCINI

apep00010.gif (1261 byte) Storia della procreazione
di ROMANO FORLEO

apep00010.gif (1261 byte) I valori ineludibili della persona
di SALVINO LEONE

DOSSIER
Salvaguardare i diritti del neoconcepito
di CARLO CASINI e MARINA CASINI

RUBRICHE
SOCIETÀ & FAMIGLIA
Ma chi è davvero un figlio?
di BEPPE DEL COLLE

MASS MEDIA & FAMIGLIA
Non più un vergognoso segreto
di SERENELLA PARAZZOLI
Un taglio netto col passato
di ORSOLA VETRI

MATERIALI & APPUNTI
Verso una solidarietà di qualità
di SERENA GAIANI

CONSULENZA GENITORIALE
Un accanimento incomprensibile
di ARISTIDE TRONCONI

POLITICHE FAMILIARI
Per finanziare microprogetti familiari
di GIORDANO BARIONI

LA FAMIGLIA NEL MONDO
Nuovi nuclei familiari
di ORSOLA VETRI

LIBRI & RIVISTE

SOMMARIO
   

UNA VALUTAZIONE ETICA SERENA
di Sandro Spinsanti

Sul fronte delle dimensioni antropologiche ed etiche della procreatica la riflessione è ancora acerba. Da un lato, le nuove possibilità biologiche favoriscono l’idea che la genitorialità costituisca un processo, di cui è possibile scomporre i singoli momenti, venendo a frammentarsi il corpo stesso della donna e a scindersi l’affettività legata all’esperienza in tutto il suo complesso. D’altra parte, coloro che si oppongono alla frammentazione non possono misconoscere il bisogno d’amore e procreazione di coloro che vi fanno ricorso, anche se nella società costituiscono una minoranza.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

APPROVARE UNA LEGGE NON PIÙ RINVIABILE
di Carlo Casini

Solo una legge può far cessare il cosiddetto "Far West procreatico" che ogni giorno pone gravemente a rischio la vita di centinaia di migliaia di embrioni. Il disegno di legge attualmente in discussione al Senato compie una scelta di campo che in questo senso non lascia spazio a equivoci: i diritti del concepito, in questo disegno, vengono presi in maggiore considerazione di quelli degli adulti. Pur con tanti limiti la legge è comunque da difendere.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

IL CONCEPIMENTO COME OSSESSIONE
di Dario Casadei

L’autore si prefigge di raggiungere principalmente due obiettivi: analizzare i diversi vissuti che le donne si trovano a manifestare nei percorsi di Pma (Procreazione medicalmente assistita) e provare a rendere più chiari e comprensibili i vari passaggi emotivi che le donne vivono sia prima che durante la gravidanza. Inoltre vengono sintetizzati i "rischi psicologici" di un figlio ad ogni costo attraverso una schematizzazione di facile comprensione, evidenziando l’esasperazione dei sentimenti normalmente provati nei processi intrapsichici riferibili alla procreazione.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

I CORTOCIRCUITI EMOZIONALI
di Pier Luigi Righetti e Serena Luisi

A partire dai concetti di coppia, genitorialità, bambini-Pma si affronta il tema dei costi morali e psicologici della procreazione medicalmente assistita. Il termine "costi" viene qui utilizzato come sinonimo di difficoltà, e in alcuni casi, come opportunità. Vengono, inoltre, riportati i dati della letteratura clinica e sperimentale e le riflessioni basate sull’esperienza delle componenti psicologiche che sono coinvolte nei vissuti di procreazione artificiale.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

CENSIMENTO DEI VARI CENTRI DI PMA
di Giulia Scaravelli

Nel 2001 fu commissionata all’Istituto superiore di sanità, dal ministro Umberto Veronesi, un’"Indagine sull’attività di procreazione medicalmente assistita in Italia". Si tratta di un documento, qui riassunto, che descrive il panorama dei numerosi centri (198) ove si pratica la Pma e che raccoglie interessanti dati sulle pratiche utilizzate, sulle gravidanze ottenute, sulla conservazione o meno di embrioni e ovociti.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

INDIVIDUARE I LIMITI IRRINUNCIABILI
di Elena Mancini

Il Comitato nazionale per la bioetica (Cnb) ha affrontato tutte le questioni connesse agli aspetti etici della fecondazione assistita; ha sottolineato il carattere medico delle tecniche che in quanto tali devono essere regolamentate in modo da assicurare all’utente la tutela della salute psicofisica e dei suoi diritti. Tutti i membri del Cnb ritengono un criterio etico fondamentale il garantire al nascituro genitori sufficientemente giovani. La maggior parte, poi, ritiene anche che non devono aver accesso alla fecondazione assistita le coppie omosessuali, le coppie non stabili, le donne sole o vedove.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

STORIA DELLA PROCREAZIONE
di Romano Forleo

Nelle antiche società, falcidiate dalla mortalità materna in gravidanza e parto, la procreazione diveniva imperativo etico assoluto, fondamento stesso del vivere umano e del progresso di popoli e nazioni. Ma bisognerà attendere le scoperte del XX secolo per vedere valorizzato il carattere unitivo, creativo e ludico del gesto sessuale e della sessualità in sé. Il progresso della ricerca scientifica e procreativa, tuttavia, pone non pochi interrogativi che restano ancora aperti e in attesa di risposte certe.

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

I VALORI INELUDIBILI DELLA PERSONA
di Salvino Leone

Il Magistero cattolico sulla riproduzione assistita è contenuto fondamentalmente nella Donum Vitae (1987). In essa si evidenziano gli elementi di illiceità morale della riproduzione assistita che ruotano intorno al mancato rispetto di tre valori: la vita dell’embrione; l’unità coniugale; la scissione della componente unitiva da quella procreativa. Il documento presenta anche una riflessione sui rapporti tra legge morale e legge civile divenuta oggi di grande attualità.








 

Your browser doesn't support java1.1 or java is not enabled!

 

Famiglia Oggi n. 12 dicembre 2003 - Home Page