Famiglia Oggi.

Logo San Paolo.
Sommario.

Numeri precedenti.        

Cerca nel sito.       

n. 5 MAGGIO 2004

Sommario

EDITORIALE
Rubare anni belli alla vita
di DIREZIONE

SERVIZI
apep00010.gif (1261 byte) Il cancro in Italia e in Europa
di CARLO LA VECCHIA

apep00010.gif (1261 byte) Tumori e genetica
di NADIA CROTTI e ELENA DUGLIO

apep00010.gif (1261 byte) Interruzione del "continuum" vitale
di STEFANO GASTALDI

apep00010.gif (1261 byte) Come dare la notizia ai figli
di NADIA CROTTI e SERENA ROMA

apep00010.gif (1261 byte) Psicoterapia di gruppo in oncologia
di ANNA COSTANTINI e LUIGI GRASSI

apep00010.gif (1261 byte) Costruire una guida sui bisogni
di GIORGIO DI MOLA

DOSSIER
Tutelare la dignità dei deboli
di PAOLA VARESE

RUBRICHE
SOCIETÀ & FAMIGLIA
Quando tutto si ferma all’improvviso
di BEPPE DEL COLLE

MASS MEDIA & FAMIGLIA
I media in famiglia: un rischio, una ricchezza
di GIOVANNI PAOLO II
Invidia e gelosia tra sorelle
di ORSOLA VETRI

MATERIALI & APPUNTI
Se la favola non è come vorremmo
di MANUELA MANCINI
Coniugare cultura e turismo
di SERENA GAIANI
Sentimenti da comprendere
di LUISA PEROTTI

CONSULENZA GENITORIALE
Non nascondere la realtà ai figli
di MARIA TERESA BIANCARDI

POLITICHE FAMILIARI
Non più interdizione
di GIOVANNI GELMUZZI

LA FAMIGLIA NEL MONDO
Dai cartoni una mamma esemplare
di ORSOLA VETRI

LIBRI & RIVISTE

 

EDITORIALE

Rubare anni belli alla vita

La Direzione
   

I progressi sono evidenti anche se non si può cantare vittoria. Pazienti e familiari chiedono migliori risultati anche se una buona dose di ottimismo non guasta.

Diminuisce il tasso di mortalità, ma il tumore incute ancora troppa paura e quando in famiglia sopraggiunge una diagnosi di cancro, niente rimane come prima e tutto assume tinte fosche rendendo introvabili spiragli di luce e di serenità.

Di colpo il futuro si blocca. Le cure sono costose e c’è il rischio che lo diventino sempre di più, data la crisi del nostro welfare. Eppure di tanto in tanto le notizie sono cautamente ottimistiche perché la prevenzione si amplia, i ritrovati per la salute aumentano, la qualità della vita migliora.

La massiccia campagna contro il fumo è stata la punta di un iceberg che speriamo non si esaurisca nel fumoso vociare "al lupo, al lupo". Lo studio dell’epidemiologia richiama tutta una serie di comportamenti come il non fumare, l’evitare la vita sedentaria, l’obesità, la dipendenza dall’alcol. Tuttavia è oltremodo utile l’adesione a programmi di screening e di vaccini per contrastare l’insorgere della malattia.

Le implicazioni sono tante, compresa quella della difficile comunicazione a un familiare della diagnosi ricevuta. L’attenzione è particolarmente necessaria in caso di figli piccoli i quali se non sono messi adeguatamente al corrente di ciò che preoccupa gli adulti possono vivere ingiustificati e dannosi sensi di colpa.

I pazienti alternano momenti difficilissimi ad altri più tranquilli. La terapia e la riabilitazione presentano intoppi e imprevisti. Vanno sostenuti con terapie psicologiche, oltre che farmacologiche. Ecco perché sono nate associazioni di pazienti e familiari che si offrono a vicenda il sostegno necessario. Ma anche la psicoterapia di gruppo in oncologia si sta rivelando un balsamo al trauma diagnostico.

Che cosa si fa e in quale prospettiva collocare le iniziative cliniche e psicologiche che si sviluppano sul campo, senza dimenticare le implicanze genetiche che andrebbero verificate con i test ad hoc? A queste e ad altre domande cercano di dare risposte gli esperti interpellati dalla rivista. Senza ignorare che gli stessi medici curanti restano coinvolti nella sofferenza dei pazienti e delle loro famiglie.

Il quadro che ne esce non è edulcorato né la conclusione è distruttiva: preso in tempo il tumore consente molti anni di vita.

Il malato lo deve credere con tutte le sue forze, rubando anni sempre belli alla vita.

La direzione








 

Your browser doesn't support java1.1 or java is not enabled!

 

Famiglia Oggi n. 5 maggio 2004 - Home Page