Famiglia Oggi.

Logo San Paolo.
Sommario.

Numeri precedenti.        

Cerca nel sito.       

n. 6/7 GIUGNO-LUGLIO 2004

Sommario

EDITORIALE
Per non costruire sulla sabbia
di DIREZIONE

SERVIZI
apep00010.gif (1261 byte) La famiglia ai tempi della Bibbia
di LIDIA MAGGI

apep00010.gif (1261 byte) Progettare insieme la pastorale
di DANTE LAFRANCONI

apep00010.gif (1261 byte) Riconoscere il ruolo della famiglia
di ANDREA GRILLO

apep00010.gif (1261 byte) Un bel sogno da realizzare
di MARIATERESA ZATTONI e GILBERTO GILLINI

apep00010.gif (1261 byte) Onora il tuo ex coniuge
di ERNESTO EMANUELE

apep00010.gif (1261 byte) Una minaccia inconsistente
di ARISTIDE TRONCONI

apep00010.gif (1261 byte) Sostenere chi vive "con" gli altri
di PAOLA DI NICOLA

DOSSIER
Famiglie: una prospettiva multiculturale
di THORAYA AHMED OBAID

RUBRICHE
SOCIETÀ & FAMIGLIA
Ribellarsi alla sottomissione
di BEPPE DEL COLLE

MASS MEDIA & FAMIGLIA
Uno spazio di condivisione
di FABRIZIO MASTROFINI
Segreti che si svelano
di ORSOLA VETRI

MATERIALI & APPUNTI
Da N’Djamena a Quarto Oggiaro
di MARTA e MARCO RAGAINI
Un punto di riferimento
di ROBERTO CARNERO
Scommettere sul futuro
di A CURA DELLA COMMISSIONE FAMIGLIA AC

CONSULENZA GENITORIALE
Sotto la croce, solo antenne e parabole
di SERENA CAMMELLI

POLITICHE FAMILIARI
Come giudicare le politiche familiari
di GIANPIETRO CAVAZZA e GIOVANNI BURSI

LA FAMIGLIA NEL MONDO
Tutti insieme a tavola
di ORSOLA VETRI

LIBRI & RIVISTE

 

EDITORIALE

Per non costruire sulla sabbia

La Direzione
   

Se la pastorale vuole guardare al futuro della Chiesa deve soprattutto intessere relazioni con tutta la famiglia e non soltanto con i singoli componenti.

Il virus dell’individualismo sembra avere, per certi aspetti, contagiato anche la comunità cristiana. Alla Chiesa, e specificamente a quella sua struttura di base che è la parrocchia, tendono a rivolgersi non tanto le piccole comunità, prima fra tutte la famiglia, ma i singoli individui, divenuti semplici fruitori di "servizi religiosi". Che la parrocchia sia "comunità di comunità" è forse una pia intenzione, o un coraggioso programma di rinnovamento, più che la constatazione di una realtà.

Nello stesso tempo, tuttavia, proprio l’esasperazione degli atteggiamenti marcatamente individualistici che caratterizzano la cultura della post-modernità inserisce nella società una nuova domanda di comunità. Ne sono una riprova i gruppi di famiglie, le esperienze di vita comune, il successo che riscontra il volontariato, ma anche la pur timida ripresa di iniziative culturali in ambito musicale e artistico il cui avvio e la cui prosecuzione non sarebbero pensabili senza una decisa fuoriuscita dall’individualismo. La comunità dei credenti, dunque, non è ridotta – come avviene per cospicui settori della società civile – a una massa di solitari fruitori della televisione.

Proviene anche di qui la spinta a ripensare il rapporto tra famiglia e parrocchia, ossia tra la piccola e la grande comunità dei credenti. È stato ed è un rapporto alquanto difficile e travagliato, sia per la preferenza accordata dai singoli fedeli a un approccio individuale più che comunitario alla realtà ecclesiale, sia per la tendenza di questa a convocare i singoli piuttosto che porsi in relazione con le famiglie. La via per il rinnovamento della parrocchia passa necessariamente anche dalla riscoperta della famiglia come comunità. La famiglia infatti non è semplicemente una struttura sociologica di base, ma per il credente, anche un luogo teologico, indelebilmente segnato dal sacramento, passaggio obbligato per la vita cristiana e per la stessa santificazione dei fedeli laici.

Stabilire un nuovo, più intenso e profondo, rapporto tra famiglia e parrocchia significa dunque non soltanto elaborare una migliore e più attenta "strategia pastorale", ma anche e soprattutto acquisire consapevolezza che dalle famiglie, e non semplicemente dai singoli individui, passa il futuro della Chiesa. In essa infatti crescono le nuove generazioni, nascono (o muoiono) le diverse vocazioni, maturano stili di vita e di preghiera che inseriscono nella Chiesa e nella società segrete energie di grazia. Impostare la vita della parrocchia ignorando questa sua struttura fondativa sarebbe un inane costruire sulla sabbia.

La direzione








 

Your browser doesn't support java1.1 or java is not enabled!

 

Famiglia Oggi n. 6/7 giugno-luglio 2004 - Home Page