Famiglia Oggi.

Logo San Paolo.
Sommario.

Numeri precedenti.        

Cerca nel sito.       

n. 3 MARZO 2006

Sommario

EDITORIALE
La vocazione della vocazione
la DIREZIONE

SERVIZI
apep00010.gif (1261 byte) Conoscersi e apprezzarsi a vicenda
GILBERTO GILLINI E MARIATERESA ZATTONI

apep00010.gif (1261 byte) L’avventura della conoscenza di sé
SALVATORE CAPODIECI

apep00010.gif (1261 byte) La famiglia di fronte alla chiamata
ROBERTO ROVERAN

apep00010.gif (1261 byte) Testimoni della fede e dell’amore di Cristo
DON ENRICO SOLMI

apep00010.gif (1261 byte) Nati da una scintilla
ENRICA E MICHELANGELO TORTALLA

apep00010.gif (1261 byte) Un processo continuo e permanente
STEFANO STIMAMIGLIO

apep00010.gif (1261 byte) Verso la santità attraverso la professione
SILVIA MARDEGAN

DOSSIER
Autori italiani nel solco della gioventù
FULVIO PANZERI

RUBRICHE
SOCIETÀ & FAMIGLIA
Governare un Paese o guidare un partito?
BEPPE DEL COLLE

MASS MEDIA & FAMIGLIA
Pagine alla scoperta di sé stessi
STEFANO STIMAMIGLIO

La realtà dietro al muro di un chiostro
ORSOLA VETRI (A CURA DI)

MATERIALI & APPUNTI
Un gesto tra passato e futuro
STEFANO GORLA

CONSULENZA GENITORIALE
La testimonianza di suor Virginia
ARISTIDE TRONCONI

POLITICHE FAMILIARI
Il diritto ad abitazioni dignitose
HARMA KEEN (A CURA DI)

LA FAMIGLIA NEL MONDO
Il divorzio rende più poveri
ORSOLA VETRI

LIBRI & RIVISTE

 

 MASS MEDIA & FAMIGLIA - GENITORI E FIGLI DI FRONTE AI PASSAGGI DELLA VITA

Pagine alla scoperta di sé stessi

di Stefano Stimamiglio
  

I sussidi per approfondire il tema della vocazione sono numerosi. Da quelli che accompagnano il compito educativo fin dai primi anni di vita dei bambini a quelli che approfondiscono gli snodi successivi e le diverse "chiamate".
  

Nonostante l’inquietudine che ormai da tempo in Occidente intacca la famiglia, quest’ultima, istituzione naturale fondata sul matrimonio, continua a rappresentare l’alveo naturale dove nasce e matura progressivamente la scelta di vita dei figli, che porterà al distacco e alla definitiva autonomia. Importante, allora, è capire bene leCopertina del libro: Ben-essere in famiglia. dinamiche relazionali che si creano ed evolvono all’interno di quel "laboratorio" che è, appunto, la famiglia: ci provano a spiegarlo, sulla scia delle "scuole dei genitori" degli anni ’60, Gilberto Gillini e Mariateresa Zattoni, coppia coniugata di pedagogisti e promotori del counselling familiare, nel riuscitissimo libro Ben-essere in famiglia (Queriniana, Brescia 2004, pp. 273, € 12,50), giunto ormai all’ottava edizione. È un utile strumento di lavoro per accompagnare le giovani coppie attraverso le tappe e le situazioni della vita.

Ragionando sempre in prospettiva cristiana, l’educazione a percepire la propria vita come chiamata e dono avviene fin dai primi anni di vita con l’educazione religiosa. Come darla? Come rispondere alle domande più comuni dei figli man mano che crescono? Cosa pensare dei dubbi che una società complessa e multiculturale come la nostra insinua e come affrontarli? Un primo aiuto può essere l’agile manualetto intitolato Tu, i tuoi figli... e Dio, di Claude Piron e Claude Ducarroz (Paoline, Milano 2005, pp. 174,€ 7,50), organizzato ponendo diversi problemi (Sarà lui a scegliere più tardi, Chi è Dio?, Pregare con i figli, ecc.) con relative risposte dello psicologo e del sacerdote.

Un testo che affronta la domanda cruciale sul "senso della vita", valida in ogni stagione dell’esistenza e quindi non eludibile nemmeno in vista della "crisi di mezz’età" e anche oltre, è il libro di Jean Monbourquette Che cosa voglio dalla vita (Paoline, pp. 232, € 9,30). Sotto il segno della "missione" da perseguire nella vita, l’autore si propone di guidare il lettore a scoprire la propria "passione" e a strutturarla, in ogni stagione della vita, come progetto personale.

Nella stessa scia di progettualità in termini individuali si muove il libro del pedagogo Luigi Pati, Progettare la vita (Editrice La Scuola, Brescia 2004, pp. 310, € 26,50), che, sposando la visione del personalismo pedagogico, invita l’individuo a costruire, a partire dal reale, lo spazio della propria storia.

Copertina del libro: La dipendenza affettiva.Nella scelta di vita, poi, può incidere in maniera patologica una distonìa affettiva: La dipendenza affettiva (Paoline, Milano, 2005, pp. 106, € 8,50) dello psicoterapeuta canadese Daniel Piétro tratteggia, partendo dalla propria esperienza personale, le cause, i sintomi e i possibili percorsi di guarigione per sciogliere i propri nodi emotivi, che impediscono una matura scelta di vita, e accedere a una vita qualitativamente adulta.

Copertina del libro: Il padre, l’assente inaccettabile.Sul versante dei genitori e della loro relazione con i figli, il noto psicoterapeuta e professore di Sociologia della comunicazione Claudio Risè ha pubblicato, per i tipi della San Paolo, due decisivi libri sulla figura paterna: Il padre, l’assente inaccettabile (Cinisello Balsamo 2003, pp. 164, € 9,50), che delinea il padre come figura di collegamento tra la propria vita e il trascendente: la "società senza padri", causata da separazioni e divorzi, contribuisce a spiegare allora lo smarrimento del senso religioso nei giovani e la conseguente difficoltà a rielaborare il dolore.

Il mestiere di padre (Cinisello Balsamo 2004, pp. 250, € 12,00), fondato sull’esperienza professionale dell’autore, fornisce utili spunti alla figura paterna per dosare, nella complessità della vita odierna, presenza e assenza, tenerezza e severità per un equilibrio educativo che appare sempre più indispensabile per la crescita dei figli.

Don Silvano Caccia, sacerdote della diocesi di Milano e pedagogo, a lungo educatore di adolescenti e preadolescenti in seminario, è autore di Tutti i figli hanno una vocazione (San Paolo, Cinisello Balsamo 2003, pp. 60, € 5,00). L’autore fornisce ai genitori cristiani, in modo semplice ma argomentato, suggerimenti e aiuti per aiutare i figli, nell’età particolarmente feconda che precede l’adolescenza, a vivere quel tempo così ricco di grazia.

Federico Pontiggia e Andrea Casavecchia sono gli autori di Largo ai giovani e Vita o vita (Effatà Editrice 2004, pp. 64, € 5,50), due libretti dal tono grafico allegro e fantasioso che, partendo dalle vicende dei protagonisti di alcuni film famosi, abbordano in modo costruttivo la realtà giovanile. Il primo tratta delle relazioni che si intessono nei luoghi quotidiani dove vivono i ragazzi e dello spazio che proprio lì può esserci per l’annunzio del Vangelo; il secondo, mettendo insieme l’analisi Copertina del libro: I sogni dei giovani.cinematografica e quella sociologica, si propone di rispondere a due domande cruciali: i giovani si interrogano veramente sulle loro scelte di vita? Sono poi veramente in grado di prenderle? Alla stessa serie appartiene anche I sogni dei giovani, che Pontiggia ha scritto insieme a Gianluigi De Palo, dove, sempre partendo dai protagonisti dei film, si tratta dei sogni che ciascuno di noi ha avuto, ma che, per le tante vicende della vita, pochi credono ancora di poter realizzare. Sognare allora è lecito e addirittura necessario per alimentare una vita "con sapore".

Un testo di natura più scientifica per capire il mondo giovanile, frutto di un convegno di studi e proprio per questo concepito in chiave interdisciplinare, è La giovinezza, un nuovo stadio per l’educazione (Editrice La Scuola, Brescia 2000, € 22,50), che getta una luce sulla giovinezza come età propizia per l’educazione proponendo la progettazione di itinerari formativi specifici per favorire la logica della responsabilità e dell’impegno, condizione per far maturare i figli della nostra società in un contesto culturale che esalta molto il contingente.

Venendo al tema "vocazione" in senso stretto, merita attenzione il volumetto Qualcuno ti chiama (Queriniana, Brescia 1999, pp. 70, € 5,16), del sacerdote canossiano Amedeo Cencini, psicologo e saggista di fama: in forma di lettera a Marco, un ragazzo-tipo che frequenta la parrocchia, la vocazione è presentata come un’avventura che va controcorrente, come un cammino che porta alla scoperta di sé stessi in Dio, come qualcosa che ogni cristiano scopre per sé stesso, ma che è talmente coinvolgente e totalizzante che deve, in forza del vitale principio della tradizione nella Chiesa, essere comunicata anche agli altri.

Se poi parliamo della specifica vocazione del sacerdote, Vittorio Morero, sacerdote e giornalista della diocesi di Pinerolo, è autore di un saggio (Farsi prete oggi? Problemi e strategie positive, Effatà Editrice, Cantalupa 2002, € 9,00 in grado di inquadrare in modo completo (adatto anche per "i non addetti ai lavori") e aggiornato che cosa significhi oggi "farsi prete". Cercando di liberarsi da incrostazioni e pregiudizi di sapore antico, l’autore ripropone in modo positivo la figura del sacerdote, mettendola in vitale relazione con la comunità cristiana, della quale è espressione.

Naturalmente anche il matrimonio è a pieno titolo una vocazione nella Chiesa, dove l’unione tra gli sposi è sancita dal vincolo sacramentale e sorretta da una spiritualità propria: ne parla Giorgio Campanini nel suo libro Fedeltà e tenerezza (Edizioni Studium, Roma 2001, pp. 130, € 12,40), parlando di "spiritualità in situazione" per gli sposi e rileggendo le tradizionali virtù familiari in chiave di reciprocità e fedeltà: così la famiglia diventa allo stesso tempo impegno nella storia e segno escatologico della presenza di Dio nel mondo.

Copertina del libro: Matrimonio, sessualità, fecondità.Venendo ai temi di morale familiare, molto utile per chi si occupa di educazione all’amore e di famiglia è il manuale del teologo padovano Giampaolo Dianin (Matrimonio, sessualità, fecondità, Edizioni Messaggero, Padova 2005, pp. 575, € 32,00), che, adottando un’ottica pastorale e partendo dalla vocazione al matrimonio come chiamata di Dio e risposta dell’uomo, espone in maniera chiara e sistematica i fondamenti della morale familiare e sessuale.

Volendo approfondire, infine, il reciproco legame e la complementarietà tra le due vocazioni (al matrimonio e verginità) nella Chiesa, le Edizioni Messaggero propongono un testo di Angela Anna Tozzi intitolato Abbracciati nel vento. Matrimonio e verginità a confronto (Padova 2005, pp. 208, € 10,50), dove i due stati di vita vengono proposti in una visione d’assieme come espressione e ricchezza della sponsalità della Chiesa.

Stefano Stimamiglio
    

DAL PICCOLO SCHERMO
LO SCIOPERO DEI TELESPETTATORI

«Ho avuto una visione... sceneggiati, reality e sit comedy interrotte dalla buon costume, dal buon gusto, di buon grado, dal bel tacer, dal buon padre di famiglia, dal bell’imbusto, dai Nas, dalla bella addormentata, dal buon samaritano, dal Buon Dio...». Parole del comico Alessandro Bergonzoni sostenitore dello sciopero nazionale dei telespettatori (10-12 marzo), voluto dal gruppo Esterni (www.esterni.org) che promuove questa singolare quanto semplice iniziativa: spegnere la Tv e concedersi una giornata alternativa augurandosi che gli ascolti passino dalla televisione alle trasmissioni reali, nelle piazze e nei luoghi di incontro. Quest’anno per tutto il fine settimana saranno applicati sconti e agevolazioni a chi si presenta con il telecomando nei luoghi d’arte, cultura che aderiscono all’iniziativa (per informazioni www.sciopero.tv).

Un’operazione fattibile e da attuare con tutta la famiglia. Basta tenere spenta la Tv, invitare i bambini a scendere in cortile a giocare, o volendo esagerare, portarli fuori a conoscere la propria città. Una proposta da portare avanti e assimilare giorno per giorno imparando, e insegnando ai più giovani, che, prima di sedersi davanti al piccolo schermo, ci sono molte altre cose più interessanti da fare.

o.v.

 

WEB & FAMIGLIA
UN USO CONSAPEVOLE

Iniziato nell’ottobre del 2004, per concludersi nello stesso mese del 2006, il progetto Easy vuole sensibilizzare all’uso sicuro delle nuove tecnologie. Promosso da Adiconsum e Save the children Italia si rivolge in particolare a pre-adolescenti e adolescenti italiani tra i 10 e i 14 anni.

Il progetto, cofinanziato dalla Commisione europea all’interno del suo Safer Internet action plan, è caratterizzato dall’uso di un grande bus, attrezzato con le più moderne tecnologie e numerosi supporti didattici, che percorre l’Italia, facendo tappa presso gli istituti scolastici, le piazze e gli eventi culturali di circa 30 città e paesi, per coinvolgere i ragazzi, insegnanti e genitori in un percorso di divertimento e approfondimento dell’uso consapevole delle moderne tecnologie. Attraverso il sito www.easy4.it si vuole diffondere informazioni, risorse e consigli pratici che possano aiutare adulti e minori a utilizzare Internet in modo sicuro e positivo. Vi si possono trovare le risorse sviluppate e raccolte dal team di Easy e una descrizione delle principali attività e finalità.








 

Your browser doesn't support java1.1 or java is not enabled!

 

Famiglia Oggi n. 3 marzo 2006 - Home Page