Famiglia Oggi.

Logo San Paolo.
Sommario.

Numeri precedenti.        

Cerca nel sito.       

n. 4 APRILE 2006

Sommario

EDITORIALE
La grande assente nel nostro Paese
la DIREZIONE

SERVIZI
apep00010.gif (1261 byte) Un’autentica politica familiare
PIERPAOLO DONATI

apep00010.gif (1261 byte) Il "Libro bianco": cose fatte, cose da fare
FRANCESCO BELLETTI

apep00010.gif (1261 byte) Dall’assistenzialismo alla sussidiarietà
RICCARDO PRANDINI

apep00010.gif (1261 byte) Alla ricerca dell’equità fiscale
PIER LUIGI FORNARI

apep00010.gif (1261 byte) Come leggere i servizi in controluce
LAURA FORMENTI

apep00010.gif (1261 byte) Le sei priorità per il benessere sociale
FORUM DELLE ASSOCIAZIONI FAMILIARI

DOSSIER
I cambiamenti demografici
COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE (A CURA DELLA)

RUBRICHE
SOCIETÀ & FAMIGLIA
Welfare e promesse da marinaio
BEPPE DEL COLLE

MASS MEDIA & FAMIGLIA
Unioni di fatto: la grande menzogna
DANIELE NARDI

Amore e differenze di classe
HARMA KEEN

MATERIALI & APPUNTI
Ridurre il divario tra le generazioni
FRANCESCO ANFOSSI

CONSULENZA GENITORIALE
In cammino in mezzo a un deserto
SERENA CAMMELLI

POLITICHE FAMILIARI
Un bene collettivo da sostenere
PRESIDENZA DELL’AZIONE CATTOLICA AMBROSIANA (A CURA DELLA)

LA FAMIGLIA NEL MONDO
Il comportamento riproduttivo nell’Ue
ORSOLA VETRI E STEFANO STIMAMIGLIO

LIBRI & RIVISTE

EDITORIALE

La grande assente nel nostro Paese

La Direzione
   

Nessun Governo è mai andato in crisi su questioni familiari, e nessun schieramento politico crede realmente di dover ottenere voti per la propria posizione in questo campo.

Molti temi hanno caratterizzato la campagna elettorale di queste settimane, dalla politica estera all’economia, dalla regolazione del mercato del lavoro alle grandi opere: un assordante silenzio investe però la famiglia, una questione che invece sta certamente a cuore a milioni e milioni di elettori che sono chiamati oggi a eleggere il nuovo Parlamento e il nuovo Governo.

Questo silenzio è una ulteriore conferma di quella distanza tra politica e "vita vera" del Paese, sulla quale tutti invocano un surplus di attenzione, ma che poi, alla prova dei fatti, quando si deve discutere di progetti, di programmi, di azioni per l’Italia, riporta la famiglia alla condizione di Cenerentola del dibattito. Nessun Governo, in tanti anni di storia repubblicana, è mai caduto o è andato in crisi su questioni collegate alla famiglia, e nessun schieramento politico, neanche oggi, crede fino in fondo di dover ottenere dei voti per la propria posizione rispetto alle politiche familiari.

Così la famiglia rimane, tranne rare eccezioni, la grande assente nel dibattito sul futuro del Paese; eppure tutti siamo consapevoli che la qualità di vita del nostro Paese è strettamente e indissolubilmente legata alla condizione delle nostre famiglie, alla loro capacità di coesione, di cura reciproca, di accompagnamento delle persone nelle diverse fasi dell’esistenza, dalla nascita fino alla fragilità ultima, passando attraverso il difficile inserimento nel mondo del lavoro, le transizioni della condizione adulta, le alterne vicende che ciascuno incontra come coniuge e come genitore.

Questa situazione schizofrenica, di indiscutibile centralità della famiglia rispetto al benessere individuale e insieme di prevalente irrilevanza nella vita pubblica, dipende da una serie eterogenea di fattori storici, sociali, culturali, politici ed economici, con cui oggi dobbiamo fare i conti: certamente, come ricorda Pierpaolo Donati nel suo contributo, nel passaggio dagli anni ’60 ai ’70 «l’Italia imboccò una strada molto precisa: quella di privatizzare la famiglia, [...]mentre in precedenza essa aveva un carattere pubblico e sociale».

Questo è ancora oggi il punto di svolta, il nodo su cui è necessario valutare i programmi ma soprattutto le azioni di Governo, qualunque sia la maggioranza che dirigerà il Paese: quanto le scelte politiche vorranno e sapranno riportare la famiglia al centro della nostra società, non come soggetto da tutelare, ma come risorsa preziosa e insostituibile, come tassello essenziale di progetto sociale di cittadinanza attiva per tutti.

La direzione








 

Your browser doesn't support java1.1 or java is not enabled!

 

Famiglia Oggi n. 4 aprile 2006 - Home Page