Sommario.
Disegna e colora

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Chiedo a zio Giò.

Non solo EnglIsh

Caro Zio Giò, quali sono le lingue più utili da studiare all'Università tra Inglese, Tedesco, Francese, Spagnolo, Cinese, Giapponese e Arabo?

Lo Hobbit

Tutti risponderebbero Inglese. In realtà, la situazione è più complessa. Molto del lavoro dei prossimi anni si svolgerà, in Italia, scambiando informazioni e merci con la Cina, per cui il Cinese è in pole position. Ma anche i Paesi arabi sono fonte di interesse per l'industria italiana, per cui importante è anche l'Arabo.

Lingue straniere

Con lo Spagnolo si può lavorare nei Paesi del Sud America, che sono tanti. Con Francese e Tedesco si intrattengono relazioni con Paesi a noi molto vicini. Per riassumere? Certamente l'Inglese, seguito da un'altra delle lingue che tu citi. Una condizione richiesta: imparare la lingua straniera perfettamente, non "così così".

Un paese, la sua sovranItà

Caro Zio Giò, cosa si intende per "immunità di uno Stato sovrano"?

Gabry Fibra

Ogni Stato è, all'interno dei suoi confini, "sovrano", cioè è la massima autorità esistente dotata di poteri. Autorità che gli altri Stati riconoscono e rispettano. Uno Stato non può essere giudicato, mentre compie le funzioni che gli sono proprie, da altri Stati: ecco perché si parla di "immunità".

Stati sovrani... sulla cartina

Esempio: uno Stato non risponde, di fronte al tribunale di un altro Paese, delle azioni e dei danni causati durante una guerra. Nel momento in cui, invece, lo Stato non compie un "atto sovrano", ma fa altro, per esempio tratta merce come un qualunque commerciante, l'immunità cade e lo Stato può essere chiamato in giudizio.

Il cane pIù dolce che cI sIa

Caro Zio Giò, potresti parlarmi della razza Cavalier King?

Soft

Chi porta il nome di un re (Charles) non può che avere un carattere regale e un portamento elegante: il Cavalier King Charles Spaniel è un cane di piccola taglia, dalle lunghe orecchie pelose. Il suo manto si presenta con diversi colori: il nero focato, il ruby (rubino), il blenheim, (bianco con macchie marroni), tricolore (nero e bianco con macchie rosse).

Il Carlino

Testa schiacciata e musetto pronunciato, il Cavalier King è un animale di compagnia: ama stare con gli adulti e coi bimbi, ed è di carattere molto dolce, per nulla aggressivo. Si adatta perfettamente alle case e soffre se viene lasciato da solo per molto tempo. Ama giocare e ama altrettanto riposare adagiato sul tappeto o sul divano.

MIlle colorI per un LorIchetto

Caro Zio Giò, secondo te qual è il pappagallo più bello del mondo?

Davide

Difficile rispondere, di certo uno dei pappagalli più particolari e colorati è il lorichetto (tricoglosso) arcobaleno delle Molucche. Si tratta di un pappagallo dell'ordine degli Psittaciformi, dal becco corto, che vive soprattutto in Australia, Malesia e Nuova Guinea. I

Lorichetto

l suo piumaggio è davvero incredibile: pare che un pittore si sia sbizzarrito colorandolo di blu, verde, rosso, giallo accesissimi le piume dell'uccello. Il lorichetto si nutre di nettare, che recupera grazie alla lingua che possiede speciali papille. In natura vive in gruppi, mentre in cattività, se istruito, può imparare anche qualche parola. Non ama essere trascurato dal suo padrone.

Getta I dadi!

Caro Zio Giò, quando sono nati i giochi da tavolo?

Francesca

Alcuni giochi da tavolo (i dadi, gli scacchi, il domino, le carte) hanno origini davvero antichissime: siamo nella culla della civiltà, tra Egitto, Mesopotamia, Cina.

Dadi

Altri risalgono al Cinquecento, come il Gioco dell'Oca e il Mercante in fiera. Altri giochi, invece, molto conosciuti, come Monopoli o Risiko, sono recenti, del Novecento. Più incerta la storia della tombola: studiare il futuro osservando il comportamento di piccoli oggetti gettati sul tavolo è un'usanza antica, conosciuta da stregoni e maghi di ogni sorta da migliaia di anni. Il gioco vero e proprio è però originario della Napoli del Settecento.

Una scuola pIù rosa che azzurra

Caro Zio Giò, perché le ragazze si diplomano più facilmente dei ragazzi?

Nico99

Anche secondo l'Istat i maschi abbandonano la scuola più facilmente delle femmine. In generale, le regioni in cui i ragazzi "scappano" maggiormente dalla scuola sono Sicilia, Sardegna e Puglia.

Ragazze intelligenti e laureate!

Non essendoci particolari differenze di intelligenza o di capacità di apprendere tra i due sessi, è possibile immaginare che i maschi siano più attirati dal guadagno (per poi costruirsi un'indipendenza economica) e vogliano iniziare a lavorare prima. Questo accade soprattutto se si ha la sensazione di "perdere tempo" in classe. Purtroppo, un Paese che non sa accompagnare i suoi studenti alla maturità scolastica non garantisce loro il miglior futuro possibile.

 

SCRIVI A...
IL GIORNALINO - ZIO GIÒ
VIA GIOTTO 36 - 20145 MILANO
E-MAIL:
zio_gio@ilgiornalino.org
sms: 335.69.76.795

Editoriale
Qui parliamo noi
Chiedo a Zio Giò
L'inviato speciale
Obiettivo natura
Che storia!
G come Gesù
Canale G
Billa
Tommy Gi
Raffa per te
Fumetto
Giochi

 

Scelti per voi 



pottermore.com

Il più magico sito che ci sia. Ha per protagonista J.K.Rowling, l'autrice della saga di Harry Potter e vuole proprio essere un nuovo viaggio all'interno delle storie di Harry e dei suoi amici...

L'intervista a...



Disegna e colora

 


Abbonati on line
 
Il Giornalino - Sommario


©2011 Copyrights - Periodici San Paolo s.r.l.