Sommario.
Disegna e colora

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'inviato speciale

Eppi burdei tu iu

Ogni Compleanno... ma da dove arriva?

C'è sempre una canzone da cantare quando un amico o un parente compiono gli anni. E in gran parte del mondo è sempre la stessa. In Italia fa così: «Tanti auguri a te, tanti auguri a te, tanti auguri a (Carlo, Sofia, Franco, ecc ecc), tanti auguri a te!». Applausi al festeggiato che esprime un segreto desiderio, soffia sulle candeline e finalmente procede col taglio della torta. Ma tra un boccone e l'altro, vi siete mai chiesti da dove arriva questa semplice canzoncina?

Soffiamo sullle candeline!

Dobbiamo fare un salto all'indietro nel tempo, precisamente nel 1893. A Louisville, nel Kentucky, le sorelle Mildred e Patty Hill, insegnanti in un asilo della cittadina, decidono di accogliere i bambini al mattino con una canzoncina. Mildred studia e conosce la storia della musica americana, lei penserà dunque a comporre la melodia. Per Patty il compito più semplice di concepire un testo breve con poche parole ripetute per accogliere i bambini.

Buon compleanno!

Nasce così "Good Morning to All", ovvero
"Buongiorno a tutti":
Good Morning to You,
Good Morning to You,
Good Morning, Dear Children,
Good Morning to All.

Ai bambini la canzone piace, al punto che iniziano a cantarla anche fuori dall'asilo in diverse occasioni. Ai compleanni degli amici, per esempio. Basta cambiare le parole e tenere la musica: al posto di Good Morning ("Buongiorno") si mette Happy Birthday "Buon compleanno", al posto di Dear Children ("cari bambini") si mette il nome del festeggiato ("Dear…") e voilà, il gioco è fatto, è nata la canzone "Happy Birthday to You":

Happy Birthday to You,
Happy Birthday to You,
Happy Birthday, Dear ____,
Happy Birthday to You.

Happy Birthday

Da Louisville a tutto il mondo

I bambini di Louisville hanno avuto una grande intuizione, perché la canzoncina piace non solo a loro e si diffonde dalla loro città a quelle del circondario, e da lì penetra nel corso degli anni in tutte le città degli Stati Uniti. Non solo: nell'arco del XX secolo "Happy Birthday to You" travalica i confini degli Stati Uniti grazie a radio e televisione e diventa una canzone popolare di fama internazionale. Oggigiorno, in quasi ogni Paese del mondo, davanti a una torta con le candeline il festeggiato sente sempre qualcuno intonare quella semplice, vecchia melodia delle sorelle Hill e tutti gli invitati aggiungersi festosamente al coro.

Mangiamo la torta... con il sorriso!

Sergio Tosatto

Editoriale
Qui parliamo noi
Chiedo a Zio Giò
L'inviato speciale
Scienza e tecnologia
G come Gesł
Canale G
Billa
Tommy Gi
Raffa per te
Fumetto
Giochi

 
Giromondo 

Lo spirito del pianeta

Dal 25 maggio al 10 giugno a Bergamo dodicesima edizione per "Lo spirito del pianeta" festival di musica etnica a cui partecipano gruppi di danza e musica da tutto il mondo...




 
Conoscere insieme

 


Abbonati on line
 
Il Giornalino - Sommario


©2011 Copyrights - Periodici San Paolo s.r.l.