Periodici San Paolo - Home Page

Recensioni.Saggistica.

   
L’amore cantato dai surrealisti

di Pasquale Di Palmo


   Letture n.647 maggio 2008 - Home Page Paola Dècina Lombardi, 
La donna, la libertà, l’amore. Un’antologia del surrealismo
,
Mondadori, 2008, pagg. XXIV+648, euro 14,00.

Dopo il saggio intitolato Surrealismo 1919-1969, recentemente riproposto negli Oscar Mondadori, la studiosa Paola Dècina Lombardi allestisce un’importante antologia che ha come tema quello dell’amore, rivisitato secondo la visuale caleidoscopica degli autori che hanno aderito alle direttive del movimento capitanato da André Breton.

Copertina del volume.I surrealisti, che basarono il loro lavoro sulle tecniche della scrittura automatica e dei sonni ipnotici, si misurarono a più riprese con le tematiche legate all’amore e alla sessualità, come documentano libri capitali come L’amour fou dello stesso Breton o le inchieste apparse sulla loro rivista più rappresentativa, La Révolution surréaliste, in cui intervengono in difesa di Charlie Chaplin dopo che quest’ultimo è stato accusato dalla moglie di immoralità (Hands Off Love). Si ricordino inoltre l’Inchiesta sull’amore e l’Inchiesta sulla sessualità (di cui vengono proposti alcuni estratti), dove ogni esponente alle sedute si misura con reciproci desideri e frustrazioni.

Ma è soprattutto sul versante poetico e figurativo che l’argomento affrontato dà i suoi frutti più significativi. Si passano così in rassegna le liriche degli autori più disparati, dalle canoniche figure che hanno legato la loro opera alle ricerche surrealiste (i vari Éluard, Aragon, Desnos, Crevel, Soupault, ecc.) ai tardi epigoni fino ad arrivare ad autori "irregolari" che si sono ispirati, più o meno manifestamente, a quell’esperienza (è presente anche Antonio Delfini). Se meritorio è il recupero di importanti diramazioni del surrealismo come quella ceca o di analoghe ricerche effettuate dai poeti spagnoli, non altrettanto convincente è l’assenza di autori fondamentali come Artaud, espulso dal movimento nel 1926, o Daumal e Gilbert-Lecomte, indimenticabili animatori della rivista parasurrealista Le Grand Jeu.

Pasquale Di Palmo

   Letture n.647 maggio 2008 - Home Page