Home page | Alberione | Famiglia Paolina | Società San Paolo | Ricerca | E-mail


Il MAESTRO NELLA PATRISTICA

E NELLA TRADIZIONE ECCLESIALE

(in particolare nel "De Magistro"
di S. Agostino e di S. Tommaso d’Aquino)

Atti del Seminario internazionale
su "Gesù, il Maestro"
(Ariccia, 14-24 ottobre 1996)

di Franco Pierini ssp

 

NOTE

* Avvertenza. L’esame di 1500 anni di tradizione cristiana concernente il tema ha imposto un’esposizione di carattere puramente sintetico e orientativo. Sono state ridotte al minimo indispensabile le citazioni e, di conseguenza, i richiami alle edizioni delle fonti. Si tenga presente, tuttavia, che i testi si possono reperire per la quasi totalità nelle due Patrologie del Migne, quella greca fino al 1453, quella latina fino al 1216. Le opere non comprese nel Migne e ricordate nella presente relazione si trovano pubblicate e anche tradotte in varie edizioni facilmente accessibili (BAC, BUR, ecc.). La bibliografia citata è semplicemente indicativa e, comunque, è solo quella effettivamente utilizzata. (torna al testo)

1 Circa il contesto ideologico e politico dell’epoca, cf F. Adorno, La filosofia antica, vol. III e IV, Feltrinelli, Milano, 1992; G. Reale, Storia della filosofia antica, vol. IV, Vita e Pensiero, Milano, 1987. Per la problematica specificamente pedagogica, cf W. Jeager, Paideia. La formazione dell’uomo greco, La Nuova Italia, Firenze, 1990-1991 (3 vol.); H.I. Marrou, Storia dell’educazione nell’antichità, Studium, Roma 1978; C. Pietri, L’educazione classica, in Aa.Vv., Nuove questioni di storia della pedagogia, vol. I, La Scuola, Brescia, 1977, 63-113. (torna al testo)

2 Cf in W. Jaeger, Paideia, cit., vol. III, 427-428. (torna al testo)

3 Su questo aspetto dell’evoluzione ideologica del mondo antico, cf A.D. Nock, La conversione. Società e religione nel mondo antico, Laterza, Bari, 1974; P. Hadot, Esercizi spirituali e filosofia antica, Einaudi, Torino, 1988. (torna al testo)

4 Il genere letterario del discorso protrettico o persuasivo era diffuso anche fuori dell’ambiente strettamente filosofico-religioso. Cf H. I. Marrou, Storia dell’educazione nell’antichità cit., 280. (torna al testo)

5 Cf S. Cavalletti, L’educazione ebraica, in Aa.Vv., Nuove questioni di storia della pedagogia cit., vol. I, 11-62; A. Lemaire, Le scuole e la formazione della Bibbia nell’Israele antico, Paideia, Brescia, 1981. (torna al testo)

6 Cf N. R. M. De Lange, Il rabbino, in Aa. Vv., Introduzione alle culture antiche, vol. I, Bollati Boringhieri, Torino, 1992, 210-222; G. Stemberger, Il giudaismo classico. Cultura e storia del tempo rabbinico (dal 70 al 1040), Città Nuova, Roma, 1991, 98-110. (torna al testo)

7 Cf S. Cavalletti, L’educazione ebraica cit., 47, 60. (torna al testo)

8 Cf G. Scholem, Le grandi correnti della mistica ebraica, Einaudi, Torino, 1992, 51ss. (torna al testo)

9 Cf F. Adorno, La filosofia antica cit., vol. III, 171-179; G. Reale, Storia della filosofia antica cit., vol. IV, 245-306; J. Cazeaux, Philon d’Alexandrie. De la grammaire à la mystique, Ed. du Cerf, Paris, 1983. (torna al testo)

10 Cf E. Trocmé, Gesù di Nazaret visto dai testimoni della sua vita, Paideia, Brescia, 1975, 45-68. (torna al testo)

11 Cf E. Trocmé, op. cit., 69-79. (torna al testo)

12 Cf E. Trocmé, op. cit., 81-108. (torna al testo)

13 Cf E. Trocmé, op. cit., 109-127. (torna al testo)

14 Cf E. Trocmé, op. cit., 129-144. (torna al testo)

15 Cf E. Trocmé, op. cit., 145-158. (torna al testo)

16 Cf E. P. Sanders, Gesù. La verità storica, Mondadori, Milano, 1995, 156-157. (torna al testo)

17 Cf C. H. Dodd, Il fondatore del cristianesimo, LDC, Torino-Leumann, 1979, 63; R. Fabris, Gesù di Nazareth. Storia e interpretazione, Cittadella, Assisi, 149-158, 212-217. (torna al testo)

18 Cf J. Jeremias, Teologia del Nuovo Testamento. I: La predicazione di Gesù, Paideia, Brescia, 1976, 292-293. (torna al testo)

19 La terminologia si può rendere anche con kerigma-evangelizzazione, catechesi-didascalia, omelia-mistagogia. Cf D. Grasso, L’annuncio della salvezza. Teologia della predicazione, D’Auria, Napoli, 1965, 325ss.; A. Olivar, La predicación cristiana antigua, Herder, Barcelona, 1991, 487-519. (torna al testo)

20 Cf O. Clément, Alle fonti con i Padri. I mistici cristiani delle origini, Città Nuova, Roma, 1987. (torna al testo)

21 Cf A. Luneau, L’Histoire du Salut chez les Pères de l’Eglise. La doctrine des âges du monde, Beauchesne, Paris, 1964. (torna al testo)

22 È l’epoca del neo-aristotelismo di Alessandro di Afrodisia, del neo-epicureismo di Diogene di Enoanda, del neo-stoicismo di Seneca, Epitteto e Marco Aurelio, del neo-pirronismo di Sesto Empirico, del neo-cinismo di Dione di Prusa e di Peregrino Proteo, del medio-platonismo e neo-pitagorismo di Numenio di Apamea, Albino, ecc., dell’ermetismo e della vasta diffusione dei cosiddetti "oracoli caldaici". Cf le storie cit. di Adorno e Reale. (torna al testo)

23 Cf W. Jaeger, Cristianesimo primitivo e paideia greca, La Nuova Italia, Firenze, 1977, 32. (torna al testo)

24 Cf J. Daniélou, La teologia del giudeo-cristianesimo, Il Mulino-Dehoniane, Bologna, 1964, 273-277. (torna al testo)

25 Cf P. Chiocchetta, Teologia della storia. Saggi di sintesi patristiche, Studium, Roma, 1953, 15-36. (torna al testo)

26 Cf P. Chiocchetta, op. cit., 37-70. (torna al testo)

27 Cf M. Pellegrino, L’imitation du Christ dans les Actes des Martyrs, in "La Vie Spirituelle", 98, 1958, 38-54. (torna al testo)

28 Sull’ambiente alessandrino, cf la voce Alessandria in Aa.Vv., Dizionario patristico e di antichità cristiane, vol. I, Marietti, Casale Monf., 1983. Per i testi cristologici più significativi di questo primo periodo, cf Aa.Vv., Il Cristo. I. Testi teologici e spirituali dal I al IV secolo, Mondadori, Milano, 1985. (torna al testo)

29 Cf P. Chiocchetta, Teologia della storia cit., 74-104. (torna al testo)

30 Cf J. Daniélou, Messaggio evangelico e cultura ellenistica, Il Mulino-Dehoniane, Bologna, 1975. (torna al testo)

31 Cf J. Daniélou, Origène, Ed. de la Table Ronde, Paris, 1948. (torna al testo)

32 Cf Aa.Vv., Il Cristo. II. Testi teologici e spirituali in lingua greca dal IV al VII secolo, Mondadori, Milano, 1986; Aa.Vv., Il Cristo. III. Testi teologici e spirituali in lingua latina da Agostino ad Anselmo di Canterbury, Mondadori, Milano, 1987. (torna al testo)

33 La bibliografia agostiniana è immensa, anche sul De Magistro. Un primo orientamento in S. Agostino d’Ippona, Il Maestro, a cura di A. Pieretti, Edizioni Paoline, Milano, 1990, 59-74. Tra gli altri, si cf gli studi di L. Allevi, I fondamenti della pedagogia nel "De Magistro" di Sant’Agostino e San Tommaso, in "La Scuola Cattolica", 45, 1937, p. 545-561; M. Casotti, I "De Magistro" di S. Agostino e di S. Tommaso, in Aa.Vv., Nuove questioni della storia della pedagogia cit., vol. I, 365-386; M. Perrini, Cultura e risveglio delle coscienze nel "primo" Agostino (386-391), in "Humanitas", 42, 1987, 186-202, e La paideia cristiana di Agostino, ibid., 355-388. (torna al testo)

34 Cf un panorama della questione in C. Xodo, Cultura e pedagogia nel monachesimo alto medioevale. "Divinae vacare lectioni", La Scuola, Brescia, 1980, 52-66. (torna al testo)

35 Cf P. Riché, Le scuole e l’insegnamento nell’Occidente cristiano dalla fine del V secolo alla metà dell’XI secolo, Jouvence, Roma, 1984. (torna al testo)

36 Cf J. F. Duneau, L’educazione bizantina, in Aa.Vv., Storia mondiale dell’educazione. I. Dalle origini al 1515, Città Nuova, Roma, 1986, 221-235. (torna al testo)

37 Cf J. Leclercq, Cultura umanistica e desiderio di Dio. Studio sulla letteratura monastica del Medioevo, Sansoni, Firenze, 1988; M. Paparozzi, La spiritualità dell’Oriente cristiano. L’esicasmo, Studium, Roma, 1981; J. Meyendorff, La teologia bizantina. Sviluppi storici e temi dottrinali, Marietti, Casale Monf., 1984. (torna al testo)

38 Cf R. Boyer, Il Cristo dei barbari. Il mondo nordico (IX-XIII secolo), Morcelliana, Brescia, 1992. Spunti interessanti sulle varie figure del Cristo nella letteratura e nell’arte si possono trovare anche in J. Pelikan, Gesù nella storia, Laterza, Bari, 1987. (torna al testo)

39 Cf Aa.Vv., Il Cristo. III. Testi teologici e spirituali in lingua latina da Agostino ad Anselmo di Canterbury cit. (torna al testo)

40 Cf Dhuoda, Educare nel medioevo. Per la formazione di mio figlio. Manuale, Jaca Book, Milano, 1984. (torna al testo)

41 Su Simeone il Nuovo Teologo, cf M. Paparozzi, La spiritualità dell’Oriente cristiano. L’esicasmo, cit.; J. Meyendorff, La Teologia bizantina cit., 91-94. (torna al testo)

42 Cf Aa.Vv., Il Cristo. III. Testi teologici e spirituali in lingua latina da Agostino ad Anselmo di Canterbury cit.; Aa.Vv., Il Cristo. IV. Testi teologici e spirituali in lingua latina da Abelardo e San Bernardo, Mondadori, Milano, 1991. (torna al testo)

43 Sulla storia della cultura, della filosofia e della teologia medievale, cf M. Grabmann, Storia del metodo scolastico, La Nuova Italia, Firenze, 1980 (2 vol.); E. Gilson, La filosofia nel Medioevo. Dalle origini patristiche alla fine del XIV secolo. La Nuova Italia, Firenze, 1990; M. T. Fumagalli Beonio Brocchieri - M. Parodi, Storia della filosofia medievale, Laterza, Bari, 1989; A. De Libera, Storia della filosofia medievale, Jaca Book, Milano, 1995; L. Moulin, La vita degli studenti nel Medioevo, Jaca Book, Milano, 1992; E. Bertola, Il Medioevo, in Aa.Vv., Nuove questioni di storia della pedagogia cit., vol. I, 387-413. (torna al testo)

44 Cf E. Bettoni, La pedagogia francescana, in Aa.Vv., Nuove questioni di storia della pedagogia cit., vol. I, 415ss.; Aa.Vv., Il Cristo. V. Testi teologici e spirituali da Riccardo di San Vittore a Caterina da Siena, Mondadori, Milano, 1992, 101-129. (torna al testo)

45 Cf J. Verger, Università e scuole medievali dalla fine del secolo XI alla fine del secolo XV, in Aa.Vv., Storia mondiale dell’educazione cit., 279-282; G. Calò, Il problema educativo nell’Umanismo e nel Rinascimento, in Aa.Vv., Nuove questioni di storia della pedagogia cit., vol. I, 457-488. (torna al testo)

46 Cf quanto scrive C. Leonardi in Aa.Vv., Il Cristo. V. Testi teologici e spirituali da Riccardo di San Vittore a Caterina da Siena cit., 162: «Tommaso non ha il suo interesse preminente nella cristologia; la vicenda del Cristo appartiene alla sovrabbondanza dell’opera di Dio, non alla logica necessaria della natura divina». Anche A. Valsecchi, Gesù Cristo nostra legge, "La Scuola Cattolica", 88 (1960), 169, ricorda che, secondo vari commentatori, anche domenicani come Y. Congar, Tommaso d’Aquino non elaborò una esplicita teologia dell’imitazione di Cristo, anche se, naturalmente, molte indicazioni in tal senso si possono trarre dalle sue opere. (torna al testo)

47 Cf in Aa.Vv., Il Cristo. V. cit., 213-253; E. Bettoni, La pedagogia francescana, in Aa.Vv., Nuove questioni di storia della pedagogia cit., 430-436. (torna al testo)

48 Cf in Aa.Vv., Il Cristo. V. cit., 254-269. (torna al testo)

49 Cf in Aa.Vv., Il Cristo. V. cit., 271-283. (torna al testo)

50 Cf in Aa.Vv., Il Cristo. V. cit., 398-410. (torna al testo)

51 Cf in Aa.Vv., Il Cristo. V. cit., 431-448. (torna al testo)

52 f in Aa.Vv., Il Cristo. V. cit., 411-426. (torna al testo)

53 Cf M. Paparozzi, La spiritualità dell’Oriente cristiano. L’esicasmo cit., 40-43, 105-115. (torna al testo)

54 Cf J. Meyendorff, La Teologia bizantina cit., 96-97: «L’uomo nella "deificazione" può diventare Dio soltanto "per grazia" o "per energia". (...) L’umanità di Cristo, in quanto enipostatizzata nel Logos e divenuta così veramente l’umanità di Dio, non è diventata "Dio per essenza"; essa è stata permeata dall’energia divina – mediante la circumincessio idiomatum – e in essa la nostra stessa umanità trova accesso a Dio nelle sue energie». (torna al testo)

55 Cf A. Valsecchi, Gesù Cristo nostra legge cit., 163. (torna al testo)

56 Cf A. Valsecchi, Gesù Cristo nostra legge cit., 179-180. (torna al testo)

57 Cf alcuni testi in M.T. Beonio-Brocchieri Fumagalli, La chiesa invisibile. Riforme politico-religiose nel basso medioevo, Feltrinelli, Milano, 1978. (torna al testo)

58 Cf S. Thomas d’Aquin, Questions disputées sur la vérité. Question XI: Le maitre (De Magistro), Vrin, Paris, 1992; inoltre L. Allevi, I fondamenti della pedagogia nel "De Magistro" di S. Agostino e S. Tommaso cit.; M. Casotti, I "De Magistro" di S. Agostino e di S. Tommaso cit. (torna al testo)

59 Cf l’introduzione di R. De Nardo a Erasmo da Rotterdam, Enchiridion militis christiani, Japadre, L’Aquila, 1973 (solo trad. ital.). Per l’Elogio della follia cf l’edizione bilingue latino-italiana Rizzoli, Milano, 1994. (torna al testo)

 

           Gesù Il Maestro, ieri, oggi e sempre

Home page | Alberione | Famiglia Paolina | Società San Paolo | Ricerca | E-mail